Turismo sostenibile

"Tourism4all - Lungo il Cammino Materano", il progetto vincitore di Murgia Slow Travel

​In collaborazione con Macaranga ets, professionisti e altri enti. L'obiettivo è promuovere la creazione e sperimentazione di servizi turistici destinati a favorire l’accessibilità ​

Attualità
Ruvo di Puglia domenica 22 novembre 2020
di La Redazione
"Tourism4all - Lungo il Cammino Materano", il progetto vincitore di Murgia Slow Travel © Murgia Slow Travel

“Tourism4all - sul Cammino Materano” è un progetto che si inserisce nella rete degli Itinerari turistici sostenibili e i Cammini culturali.

Finanziato dal Programma Interreg Italia - Croazia 2014/2020 - Sub-azione 1 - Cammino Materano, è edito dalla rete Turistica Murgia Slow Travel di Ruvo di Puglia, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Macaranga ets; Giuseppe Carlucci, guida ufficiale del Parco Nazionale dell’Alta Murgia; Aigae, professionisti.

«Il progetto vincitore del relativo bando - scrivono da Murgia Slow Travel - ha l’obiettivo di promuovere la creazione e sperimentazione di servizi turistici destinati a favorire l’accessibilità di persone con disabilità o specifiche necessità logistiche, lungo i cammini culturali pugliesi.

La proposta della rete turistica Murgia Slow Travel e di Macaranga si articolerà sulla fruizione del Cammino Materano nei pressi della masseria Scalera- Murgia Sgolgore, attraverso la realizzazione di attività naturalistiche (trekking) e socio-ricreative (land art, archeologia sperimentale e divulgativa, laboratori sugli antichi mestieri, degustazione di prodotti tipici), rivolte a famiglie con bambini e persone con esigenze speciali.

Il programma “Tourism4All” della Regione Puglia ha come finalità il consolidamento di realtà e progetti esistenti e lo sviluppo di nuove iniziative destinate a rafforzare le politiche per l’ospitalità e i servizi di fruizione accessibili in Puglia.

Da tempo, la regione Puglia sta attuando una politica di promozione dei Cammini Culturali nell’ottica di uno sviluppo del territorio teso ad accogliere tutte le esigenze e i target turistici.

Proprio i cammini culturali e gli itinerari sono due delle strategie fondamentali delle politiche della regione Puglia e, in quest’ottica, "Tourism4All" vuole coniugare un’idea di turismo accessibile legato alla fruizione facilitata dei percorsi culturali e dei territori.

È recente la candidatura della Via Francigena a patrimonio Unesco, grazie anche al prezioso contributo della Regione Puglia - Dipartimento al Turismo, che ha già ricevuto il benestare dal ministero dei Beni Culturali attraverso un accordo tra cinque regioni del Sud Italia (Lazio, Campania, Molise, Basilicata e Puglia), impegnate nel progetto di estensione della certificazione a “itinerario culturale del consiglio d’Europa”.

Murgia Slow Travel e l’aps Macaranga ets, da tempo, lavorano in partnership per lo sviluppo e la realizzazione di percorsi esperienziali tra le zone rurali dell’Alta Murgia con un focus sul turismo accessibile, e la fruizione dei territori in modalità lenta.

L’ambito della “Green Care” entro cui si sviluppano le iniziative fornisce un supporto variegato per la realizzazione di attività laboratoriali, di pratica conoscenza, outdoor education, inclusione sociale, snodandosi tra le location delle comunità del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. La partnership tra Murgia Slow Travel e Macaranga ets ha l’obiettivo di promuovere la diffusione di una sensibilità, un’etica e una capacità operativa tra gli operatori turistici, che assicurano l’ampliamento dell’ospitalità turistica a tutte le esigenze e le specifiche condizioni di disagio.

Il progetto mira a coinvolgere realtà attive nel turismo accessibile per un programma comune di apprendimento, sviluppo di nuovi servizi e valorizzazione delle esperienze generate sul territorio.

L’iniziativa sarà realizzata durante la prossima primavera».

Per rimanere informati si possono seguire gli aggiornamenti su https://www.facebook.com/murgiaslowtravel/ e https://www.facebook.com/macarangaexperience/

Lascia il tuo commento
commenti