Lo scorso 26 luglio

Confcommercio Bari-Bat, il Consiglio nomina i nuovi Vicepresidenti. Tra loro Vito D'Ingeo

Al Presidente dell'Ascom Confcommercio di Ruvo di Puglia assegnata anche la delega all'amministrazione. La delega ai Duc va a Lucia Di Bisceglie

Cronaca
Ruvo di Puglia mercoledì 28 luglio 2021
di La Redazione
Vito D'Ingeo
Vito D'Ingeo © n.c.

Si è riunito il 26 luglio il Consiglio di Confcommercio Bari-Bat che, su proposta del neo riconfermato presidente Alessandro Ambrosi, ha completato la squadra dei vicepresidenti nominando Vito D’Ingeo al quale è stata anche assegnata la delega all'amministrazione (è presidente dell'Ascom Confcommercio di Ruvo di Puglia, ndr), Antonia Massaro, Giuseppe Aquilino e Vito Abrusci.

La Giunta ha affidato ai componenti alcune deleghe importanti per l’intera organizzazione come, per esempio, quella ai Duc che va a Lucia Di Bisceglie, a Vito Abrusci la delega alla organizzazione e ricostruzione dei sindacati di categoria, Francesco Divenuto riceve la delega al credito e Claudio Sinisi alla formazione.

Nella stessa riunione c’è stata anche la nomina del nuovo direttore della Confcommercio Bari-Bat, Leonardo Volpicella: prende il posto di Pantaleo Carriera che per molti anni ha ricoperto questa carica e che perraggiunti limiti d’età lascia l’incarico. Un passaggio di consegne avvenuto e vissuto nell’ottica della continuità perché Volpicella era già vice direttore.

«Si completa così l’organigramma della Confcommercio delle due province di Bari e Barletta-Andria-Trani per puntare così insieme con i colleghi dei diversi Comuni del territorio a rafforzare il lavoro già svolto, muovendoci insieme nel solco della continuità con nuova forza, dando input alle attività che d’ora in avanti metteremo in campo con tutti i dirigenti sindacali della Confcommercio.

La pandemia ha insegnato alle imprese che le sfide del mercato richiedono nuove competenze e per questo digitalizzazione, nuove tecnologie e globalizzazione saranno gli strumenti della nuova rappresentanza. E sarà questa nuova consapevolezza a orientare la nostra attività per i prossimi anni, una sfida complessa che richiederà il coinvolgimento di tutte le forze vive del nostro sistema puntando su un’unica parola d’ordine che è il termine resilienza. Non mi resta che augurare a tutto il nuovo gruppo dirigente un buon lavoro nell’interesse esclusivo dei nostri associati, che mai come ora hanno bisogno di noi», commenta il presidente Alessandro Ambrosi.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette