Per il quinto anno consecutivo

Servizio Civile, finanziato il progetto del Comune

​Quattro volontari affiancheranno per un anno il personale della Biblioteca Comunale nella realizzazione di attività didattico-laboratorial​i. A breve le modalità di presentazione delle candidature​​

Cronaca
Ruvo di Puglia mercoledì 14 agosto 2019
di La Redazione
Servizio civile
Servizio civile © n.c.

C’è anche “Un gioco da ragazzi: ludo-didattica in biblioteca” tra i progetti di Servizio Civile con sedi di attuazione in Puglia approvati e finanziati dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale da realizzare nel 2019-2020.

Si tratta del quinto progetto annuale proposto dal Comune di Ruvo di Puglia consecutivamente finanziato dal Dipartimento dopo “Integra-arte” (2015-2016), “Arbiter – Archivio, biblioteca e tecnologia a Ruvo di Puglia” (2017-2018), “Sportello Agrinforma” (2018-2019) e “Di-art: didattica inclusiva per l’arte e il turismo” (2019).

Anche per il nuovo progetto, come per i precedenti, saranno impegnati quattro volontari. Collaboreranno con il personale della Biblioteca Comunale “P. Testini” nella progettazione e realizzazione di attività didattico-laboratoriali, in linea con quanto già avviato e realizzato negli anni precedenti e che ha visto nel progetto “I Musei raccontano la Puglia”, finanziato dalla Regione, un momento di partecipazione delle classi coinvolte e di valorizzazione delle competenze professionali dei volontari.

«Auguro ai prossimi volontari e volontarie – afferma l’assessora alla Cultura e Politiche Giovanili Monica Filograno - di vivere questa esperienza annuale come un’occasione preziosa per mettere in gioco la propria intelligenza e contribuire al tempo stesso alla crescita culturale e sociale della comunità cittadina, facendo del servizio civile anche un momento fondamentale di formazione personale».

«Un anno che ti cambia la vita è il motto che il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha coniato per definire l’esperienza dei giovani volontari – afferma il direttore della Biblioteca Comunale Francesco Picca –: la mia pluriennale attività di coordinamento dei gruppi di volontari che si sono succeduti è stata altamente positiva, non solo sul piano del coinvolgimento personale, ma anche sul piano della validità delle attività realizzate, soprattutto in ambito didattico e di promozione della lettura e della cultura. Mi ha, inoltre, particolarmente colpito un breve pensiero espresso da una delle volontarie, Rita Paparella, al termine della sua esperienza di Servizio Civile presso la Biblioteca Comunale: ‘CONvivere e CONdividere ogni momento con voi, poter CONtare su di voi, sapere di aver trovato in voi dei COMplici è qualcosa di unico».

In totale, saranno finanziati progetti per complessivi 1230 giovani. Nei prossimi mesi verranno comunicate le date per la presentazione delle candidature.

Lascia il tuo commento
commenti