La nota

Il "caso" di via Dell'Andro, la parola all'Asipu

«Intendiamo - scrivono dall'azienda pubblica - esclusivamente favorire un momento di incontro con il cittadino al fine di esaminare e dirimere la questione evitando per il futuro che si possa incorrere in tale equivoco».

Cronaca
Ruvo di Puglia venerdì 23 agosto 2019
di La Redazione
Via dell'Andro
Via dell'Andro © Nc

Dopo le parole amareggiate del signor Tesoro, il cittadino ruvese che, stanco di assistere al quotidiano degrado ambientale, ha deciso di ripulire dai rifiuti le aiuole in via Dell'Andro ed è stato sanzionato dalla Polizia Municipale per aver violato l'articolo 15, primo comma, lettera F del codice della strada che punisce l'imbrattamento delle strade e loro pertinenze; dopo aver pubblicato le precisazioni del Comandante della Polizia Municipale, Salvatore Berardi, sulla necessità di irrogare la sanzione; pubblichiamo una nota dell'Asipu sulla vicenda.

Riferendosi all'articolo pubblicato lo scorso 20 agosto, si comunica quanto segue: «Non entriamo nel merito del procedimento sanzionatorio applicato dalla Polizia Locale: intendiamo esclusivamente favorire un momento di incontro con il cittadino al fine di esaminare e dirimere la questione evitando per il futuro che si possa incorrere in tale equivoco. Pertanto invitiamo l’utente in questione, il signor Francesco Nicola Tesoro, a recarsi presso i nostri uffici a Corato dove potremo esaminare nel dettaglio l’accaduto e confrontarci per la soluzione futura di analoghe eventualità».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • biagio anselmi ha scritto il 24 agosto 2019 alle 06:48 :

    non c'è bisogno di incontrare il cittadino. ci sarebbe bisogno di pulire. con più attenzione. e basta. Rispondi a biagio anselmi

  • Cicciokim ha scritto il 23 agosto 2019 alle 13:23 :

    Sì, adesso sta' a vedere che, dopo il danno, debba pure prendersi la beffa fuori paese... Rispondi a Cicciokim

  • anacleto berardi ha scritto il 23 agosto 2019 alle 13:06 :

    vorrei suggerire alla dirigenza asipu di controllare meglio i loro dipendenti. alcuni svolgono un lavoro impeccabile, con una abnegazione e disponibilità veramente ultra vires (specialmente le donne, a dirla tutta), ma alcuni altri...il risultato è che non tutte le strade sono pulite allo stesso modo. per non parlare poi della situazione delle strade extraurbane. credo che sia urgente una azione di ripristino di una situazione già pericolosamente grave... al limite della emergenza sanitaria. Rispondi a anacleto berardi

    Tony ha scritto il 26 agosto 2019 alle 04:31 :

    Da condividere pienamente. ;) Rispondi a Tony

  • Pippo ha scritto il 23 agosto 2019 alle 11:21 :

    E tanto tuno' che piovve e si............auguri Rispondi a Pippo