Oggi pomeriggio due incontri

Al II circolo torna il progetto Erasmus

Un articolato piano di attività che si svolgono in sinergia con scuole in Polonia, Grecia, Lettonia, Turchia, e Portogallo per sottolineare l'importanza di materie quali scienze, arte e matematica​​

Cronaca
Ruvo di Puglia giovedì 10 ottobre 2019
di La Redazione
Erasmus +KA1
Erasmus +KA1 © 2° circolo “San Giovanni Bosco”

Riparte quest’anno scolastico nel 2° circolo didattico “San Giovanni Bosco” il progetto Erasmus Ka2 ”Art creativity coding-full steam ahead!, finanziato dall’agenzia europea Erasmus Plus, che coinvolge sei scuole partner in Polonia, Grecia, Lettonia, Turchia, Portogallo e Italia.

Si tratta di un articolato piano di attività e appuntamenti che si svolgono in sinergia con gli altri istituti europei e coinvolgono gli alunni, i docenti e i genitori, sensibilizzandoli sull’importanza, per il progresso culturale, dell’insegnamento delle scienze, della tecnologia, dell’arte, dell’ingegneria, più nello specifico della robotica educativa, e della matematica.

L’agenzia nazionale Erasmus Plus, per significare la valenza strategica dei progetti finanziati, invita le scuole al coinvolgimento di tutte le loro componenti e chiede di divulgare gli esiti di un percorso culturale che ha importanti ricadute sulla formazione delle giovani generazioni. Pertanto, nei prossimi giorni sono in programma sia la celebrazione dell’Erasmus Day, sia la mobilità in Grecia di quattro docenti della scuola primaria.

L’Erasmus Day sarà articolato in due manifestazioni pubbliche e rappresenterà una delle innumerevoli testimonianze del valore aggiunto di detto progetto sul percorso di crescita degli alunni. In particolare, questo pomeriggio alle 16.15, nel salone della scuola “San Giovanni Bosco”, gli alunni delle classi 5e A-B-C, guidate dalle insegnanti Patrizia Sciacovelli, Annalisa Pansini, Isabella Grumo, Marialuisa Pellegrini, Anna Monopoli e Caterina Fiore, presenteranno un’attività laboratoriale di tipo tecnologico-espressivo dal titolo ”In viaggio verso nuovi orizzonti”, esplicando le modalità per realizzare navicelle spaziali con materiale da riciclo. La serata sarà arricchita da canti e racconti, mentre una mostra dei lavori prodotti concluderà l’evento.

Alle 17, nella sala conferenze della Pinacoteca comunale d’arte contemporanea, le classi 5e D-E-F, coadiuvate dalle docenti Annamaria Turturro, Marianna Colasanto, Tecla Di Terlizzi, Antonia Cassano e Mina Barile Caputi, affronteranno il problema del rifiuto plastico. In “Stop plastic”, gli alunni discuteranno sulla figura dello scienziato italiano Giulio Natta, inventore del materiale plastico per la conservazione degli alimenti ed evidenzieranno gli aspetti positivi e negativi dell’uso della plastica, anche attraverso la presentazione di un videoclip sull'inquinamento del mare e dell'ambiente; canti e coreografie allieteranno la serata.

Si svolgerà invece dal 14 al 18 ottobre il 4° meeting Erasmus a Xanthi, in Grecia, a cui prenderanno parte quattro docenti del circolo, che potranno assistere presso l’Università di Duth al Laboratory di Robotica per la costruzione di microsatelliti; al laboratorio tecnologico di Χanthi che riguarderà l’uso di stampanti 3D, la robotica educativa, e l’uso di Arduino con simulazioni interattive di fisica. Inoltre, nel centro scientifico di Noesis, assisteranno a esperimenti interattivi. A ciò vanno aggiunti i laboratori di Tinkering con gli alunni della scuola Genisea di Xanthi nel laboratorio di tecnologia, esperimenti di fisica con metodologia Stem, giochi di coding con Scratch, didattica della geometria e matematica sul pavimento. La presenza dei docenti ruvesi nei contesti scolastici europei, oltre a favorire lo scambio culturale, attiva la pratica della condivisione e la socializzazione di best practice, cioè delle modalità didattiche migliori e innovative utili al perfezionamento dei sistemi educativi e di istruzione.

Lascia il tuo commento
commenti