Il fatto

Rubano cinque quintali di olive, in arresto due coratini e un ruvese

​Il proprietario del terreno, sito sull’estramurale Pertini, aveva già denunciato il furto di un grosso quantitativo. I militari hanno perlustrato la zona interessata e hanno individuato i responsabili​

Cronaca
Ruvo di Puglia mercoledì 30 ottobre 2019
di La Redazione
Beccati a rubare cinque quintali di olive, in arresto due coratini
Beccati a rubare cinque quintali di olive, in arresto due coratini © Carabinieri Bari

Sono stati sorpresi mentre rubavano cinque quintali di olive in un terreno di Ruvo di Puglia, in via Pertini. Per questo V.V., C.P. (entrambi coratini, rispettivamente di 50 e di 26 anni) e M.C.N. (36enne di Ruvo di Puglia) sono stati arrestati dai carabinieri di Ruvo di Puglia.

Il proprietario del terreno nei giorni precedenti aveva denunciato già il furto di un cospicuo quantitativo di olive. I militari hanno iniziato a perlustrare la zona interessata e intorno alle 12.30 hanno individuato tre uomini che avevano steso delle reti intorno agli ulivi e stavano procedendo alla raccolta delle olive utilizzando delle verghe per far cadere i frutti dagli alberi. Poco distante i militari hanno trovato i fusti in plastica utilizzati per svuotare le reti con il raccolto. All’avvicinarsi dei militari gli uomini hanno tentato di allontanarsi ma, vistisi braccati da altri militari in arrivo, hanno desistito dalla fuga.

La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. Sottoposti a sequestro gli attrezzi utilizzati per la consumazione del reato. I tre, su disposizione della competente Autorità giudiziari, sono finiti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. L’arresto è stato eseguito nell’ambito dei servizi coordinati dal Comando Provinciale di Bari, finalizzati al contrasto dei reati predatori che si consumano prevalentemente nelle zone isolate ed in danno di fondi agricoli, lì dove tra l’altro proprio in questi giorni è già iniziata la campagna olivicola.

Situazioni simili si sono verificate anche a Grumo Appula e Capurso.

Lascia il tuo commento
commenti