L'allerta meteo

Maltempo, la conta dei danni

​A caratterizzare le prime ore della giornata di ieri vento forte e un'eccezionale ondata di pioggia che ha scoperchiato tombini, ha divelto alberi e ne ha resi pericolanti altri sui corsi principali​

Cronaca
Ruvo di Puglia mercoledì 13 novembre 2019
di Irene Tedone
Maltempo
Maltempo © RuvoLive.it

Le previsioni metereologiche questa volta hanno fatto centro. L'allerta meteo, paventata nei giorni scorsi su tutta la regione e identificata col codice di colore arancione, come temuto, si è palesata con tutta la sua irruenza durante la mattinata di ieri scompigliando una regolare giornata di metà autunno.

A caratterizzare già le prime ore della giornata sono il vento forte e un'eccezionale ondata di pioggia che ha scoperchiato tombini, ha divelto alberi e ne ha resi pericolanti altri sui corsi principali, ha allagato locali e trasformato alcune strade del paese in veri e propri letti di fiumi in piena. Le segnalazioni più importanti arrivano dalla stazione ferroviaria, dove le immagini degli studenti, bloccati da questa insolita bomba d'acqua, fanno velocemente il giro dei social e ritraggono la sala d'attesa e il sottopassaggio completamente allagati e impraticabili.

Di prima mattina a farne le spese è ovviamente la popolazione studentesca che al suono della campanella ci arriva fradicia e così resta fino alla fine delle lezioni. Numerose, in effetti, sono state le lamentele dei genitori costretti, per accompagnare i propri figli all'interno dell'edificio scolastico "Bovio", ad attraversare forzatamente una grande pozza d'acqua formatasi davanti all'ingresso (lato cancello), con la conseguenza di lasciarli con scarpe e indumenti bagnati per l'intera giornata.

Fra le altre segnalazioni giunte alla nostra redazione ci arriva anche notizia dell'interruzione di energia elettrica nei pressi della chiesa Santa Lucia e zone limitrofe, con tutta probabilità a causa dell'allagamento della centrale di riferimento ubicata sotto il livello stradale.

Lascia il tuo commento
commenti