Lo scorso mercoledì 24 giugno

Verso la Venerabilità di don Tonino Bello: consegnata la "Positito Super Virtutibus" al Papa

​Lo ha comunicato il Vescovo Domenico Cornacchia, ricevuto in udienza dal Pontefice che ha detto: «Vescovi come Don Tonino dovrebbero essere imitati»​

Cronaca
Ruvo di Puglia lunedì 29 giugno 2020
di La Redazione
Don Tonino Bello
Don Tonino Bello © n.c.

Nel corso dell’omelia per l’ordinazione presbiterale di don Luigi Ziccolella, avvenuta nella Cattedrale sabato 27 giugno, il vescovo S.E. Mons. Domenico Cornacchia ha comunicato di essere stato ricevuto in udienza da Papa Francesco, lo scorso mercoledì,, per consegnargli la Positio Super Virtutibus del Servo di Dio Antonio Bello.

Si tratta di un volume, elaborato dalla Postulazione: relatore don Maurizio Tagliaferri, postulatore in urbe, mons. Luigi M. De Palma, vicepostulatore p. Alessandro Mastromatteo ofm. Presenta, in modo articolato e approfondito, tutto l’apparato probatorio documentale e testificale riguardante la vita virtuosa del Servo di Dio: una breve presentazione da parte del Relatore; l’Informatio super virtutibus, ossia la parte teologica nella quale viene dimostrata la vita virtuosa del Servo di Dio; i due Summarium con le prove testificali e documentali; la Biographia ex Documentis.

La Positio, consegnata alla Congregazione, sarà anzitutto esaminata dai Consultori Teologi della Congregazione delle Cause dei Santi per essere poi formalmente sottoposta al Papa, il quale decreta la Venerabilità.

Dopo il decreto di Venerabilità, propedeutica alla Beatificazione e alla Canonizzazione, occorrerà istruire ulteriori processi relativi ad asseriti miracoli.

Il Vescovo ha riferito il commento del Papa, cioè che vescovi come don Tonino dovrebbero essere imitati.

Lascia il tuo commento
commenti