Nelle sedi di Ruvo di Puglia e Corato

All'Itet "Tannoia" conclusi gli esami di maturità nel tempo del Covid-19

​Ne sono raccontati lo svolgimento, l'ansia, la soddisfazione e l'orgoglio per il lavoro svolto nelle difficoltà, le speranze

Cronaca
Ruvo di Puglia mercoledì 08 luglio 2020
di La Redazione
Misure di sicurezza antiCovid-19 all'ingresso della sede ruvese del Tannoia
Misure di sicurezza antiCovid-19 all'ingresso della sede ruvese del Tannoia © Itet "P.A.M. Tannoia"

Gli Esami non finiscono mai ma al Tannoia si festeggiano in bellezza

Si sono conclusi gli esami di maturità, quelli del tempo del Covid-19, all'Itet "P.A.M. Tannoia", nelle sedi di Ruvo di Puglia e Corato. Dalla sede ruvese ne raccontano lo svolgimento con il carico di ansia, soddisfazione, orgoglio e speranza.

«Gli esami non finiscono mai, ma al Tannoia si festeggiano in bellezza. Lo diceva Eduardo che gli esami non finiscono mai. A volte, però, sono una opportunità colta alla grande.

Come all'Itet Tannoia di Corato e Ruvo di Puglia dove gli esami si sono fatti, e si sono conclusi con tanti successi.

Gli esami del 2020, infatti, li hanno superati brillantemente in tanti al "Tannoia": gli studenti, la Scuola, i docenti, il personale delle Segreterie, i collaboratori, i familiari degli studenti, il Dirigente scolastico, il Direttore amministrativo, e in modo altrettanto significativo anche il mondo del lavoro.

Si, perché le difficoltà che la società, nel suo complesso, si è trovata quest'anno a dover affrontare in modo improvviso e persino drammatico, al Tannoia hanno avuto l'effetto di moltiplicare e di rafforzare alleanza e sinergia fra tutti i soggetti interessati alla formazione. E l'Itet ha subito adottato tutte le misure necessarie per rendere possibili gli esami in termini di sicurezza: percorsi, distanziamento, dispositivi sanitari sono stati assicurati in maniera così partecipata, condivisa ed efficace da impedire che si presentasse un qualsivoglia incidente di percorso.

La piccola grande comunità del Tannoia di Corato e Ruvo di Puglia ha rafforzato ancor di più in questi mesi non facili il dialogo con i propri contesti sociali, economici e professionali: ed è stata questa capacità a rendere particolarmente performante il momento degli esami di Stato. Gli studenti vi sono arrivati carichi dell'esperienza di una didattica sperimentale, nuova, complessa come quella a distanza, resa praticabile grazie alla loro voglia di non cessare l'impegno nello studio e nella ricerca, e persino di alimentarne la valenza affettiva, e grazie all'abnegazione e alla creatività dei docenti sollecitati costantemente dalla dirigente Nunzia Tarantini.

Gli studenti del Tannoia hanno saputo traguardare con sicurezza questo decisivo passo della loro maturazione anche grazie alla continuità dei percorsi progettuali e, in particolare, di quelli relativi alle competenze di Cittadinanza e a quelle Trasversali e per l'Orientamento, insomma i Pcto. Così gli esami di questi studenti hanno mostrato tutta la ricchezza dei percorsi di Cittadinanza e Costituzione e di quelli Pcto sviluppati in un ampio arco di tempo che ha consentito ai ragazzi di superare il rischio dell'episodicità e di farne, invece, veri e propri canali di professionalizzazione e di valorizzazione sia del rapporto con il mondo del lavoro che con quello dello studio universitario o di formazione superiore.

Partners straordinari sono stati, in tal senso, le aziende di Corato e di Ruvo di Puglia, le agenzie di assicurazioni, gli studi professionali e altri soggetti attivi nella realtà economica dei nostri territori. A loro va uno speciale ringraziamento da parte dell'intera comunità del Tannoia.

La lunga interlocuzione con tali partners ha significato per gli studenti del Tannoia subito una presa d'atto delle proprie capacità e dei limiti da superare, e via via che l'esperienza si sviluppava negli anni, ha significato poi l'affinamento delle competenze e delle capacità spendibili anche subito nel mondo del lavoro, la comprensione delle dinamiche che caratterizzano il mondo produttivo sia riguardo all'impiego delle risorse umane, sia riguardo alla produzione di beni e servizi; e ancora lo sviluppo di capacità relazionali diverse dagli abituali contesti di apprendimento -implementate da esperienze in contesti di apprendimento non formali-, e la possibilità di fare scelte riguardanti il loro futuro in modo assolutamente più consapevole orientandosi sia verso il mondo del lavoro sia verso le carriere universitarie, anche all'estero, sicuri di poter contare su un solido know-how e su capacità relazionali e di problem solving maturate in cinque anni di studi da mettere in campo in tali nuovi contesti.

Per tutto questo, gli esami di Stato del Tannoia sono stati l'occasione, in quest'anno così particolare, per certificare un successo formativo che per molti studenti di entrambe le sedi dell'Istituto si è espresso nei valori di assoluta eccellenza ottenuti nel giudizio finale, spesso accompagnato dalle congratulazioni dei Presidenti di Commissione a loro e alla Scuola.

Tali esiti, come quelli di ciascuno studente di cui il Tannoia si è preso cura in tanti anni, rendono orgogliosi la dirigente scolastica, i docenti e l'intera comunità del Tannoia che vogliono comunicare al territorio e alle sue famiglie tutta la fiducia con la quale si preparano già ad affrontare il futuro».

Lascia il tuo commento
commenti