L'incontro

L'associazione "Ruvesi per Ruvo" si presenta alla città

Domenica 13 settembre, allo stadio comunale in via Volta, alle 18.30. L'associazione si presenta, con i simboli del rosone della Cattedrale e dell'anfora, come portatrice degli antichi valori​

Cronaca
Ruvo di Puglia sabato 12 settembre 2020
di La Redazione
Il rosone della Cattedrale è uno dei simboli dell'associazione
Il rosone della Cattedrale è uno dei simboli dell'associazione "Ruvesi per Ruvo" © RuvoLive.it

Domenica 13 settembre, alle 18.30, nello stadio comunale “Fausto Coppi” in via Volta, si terrà un incontro, a cura dell’associazione “Ruvesi per Ruvo”, nel corso del quale saranno presentati a coloro che fossero interessati impegni, finalità e proposte della stessa.

Chiunque può partecipare e ha diritto di parola. Saranno rispettate le norme di sicurezza antiCovid-19.

«I soci – scrivono dall’associazione - sono motivati a portare avanti un’azione di ricerca e sostegno nei diversi settori della vita sociale e lavorativa».

L’Associazione “Ruvesi per Ruvo” è stata creata il 7 ottobre 2019, con la sottoscrizione dell’atto notarile dei 25 soci fondatori, provenienti dal mondo impiegatizio e dell’imprenditoria, dell’artigianato, del commercio, delle libere professioni. Ne fanno parte anche studenti e pensionati.

L’associazione, che si dichiara apartitica e apolitica, e i cui simboli sono il rosone della Cattedrale di Ruvo di Puglia e un’anfora, che compare sul gonfalone cittadino, mira a far “risorgere” la città, riportandola agli antichi valori, nell’attuazione del progetto “Ruvo Sicura”.

«Nasce senza spirito polemico, – scrivono dall’associazione - ma con la voglia di osservare, documentare, riflettere e proporre tutto ciò che sia utile per una comunità che vuole affermare e valorizzare l’interesse comune, il vivere sociale. L’aspirazione è di avviarsi nella direzione del superamento dei troppi individualismi, o troppe discriminazioni.

L’associazione si impegna a operare come sostegno e collegamento con il territorio, seguendo un preciso indirizzo: opere e non parole, tempestività e concretezza negli interventi, valutazione e considerazione delle priorità per la gestione del territorio, attenta sensibilità agli interessi collettivi, sussidiarietà nelle emergenze per non far pesare sugli utenti eventuali disfunzioni o crisi sociali ed economiche».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pasquale Tedone ha scritto il 12 settembre 2020 alle 07:34 :

    Ad majora Rispondi a Pasquale Tedone

    Berardi Domenico ha scritto il 14 settembre 2020 alle 07:43 :

    Grazie per aver dato un gradito segno vero di condivisione perchè alla rinascita della nostra bella Ruvo serve prima di tutto il risveglio dei Ruvesi dal torpore esteriore politico che accecato dall'arrivismo personale'non guarda al bene sociale.A te Pasqale un sincero Grazie.domenico berardi Rispondi a Berardi Domenico