A cura dell'Arciconfraternita del Carmine

Esaltazione della Croce, festa liturgica al Carmine. Il programma

​La festività ricorre il 14 settembre per ricordare il ritrovamento della vera croce di Gesù da parte di sant'Elena, avvenuto, secondo una tradizione, il 14 settembre del 327​

Cronaca
Ruvo di Puglia lunedì 14 settembre 2020
di La Redazione
Gesù al Calvario
Gesù al Calvario © Gaetano Fracchiolla

Oggi, nella chiesa di Maria Santissima del Carmelo, denominata dalla pietà popolare "Chiesa del Carmine", si celebra l'Esaltazione della Croce, a cura dell'Arciconfraternita di Maria Santissima del Carmelo.

Alle 11, Santa Messa con supplica a Gesù al Calvario.

Alle 18, Santo Rosario e alle 18.30 Santa Messa a devozione delle associate a Gesù al Calvario, la cui statua è conservata in chiesa, da cui parte la processione dei Misteri, il Venerdì Santo.

A seguire lancio di palloncini a cura della ditta Di Rella Biagio.

Nell'Esaltazione della Santa Croce si commemora la crocifissione di Gesù, dando rilievo al Mistero della croce nella teologia cristiana.

Il termine "esaltazione", sin dal VI secolo, nasce dal rito che prevedeva l’innalzamento di una croce e la sua ostensione ai fedeli, in ricordo dell’innalzamento di Cristo sulla Croce.

La festività ricorre il 14 settembre per ricordare il ritrovamento della vera croce di Gesù da parte di sant'Elena, avvenuto, secondo una tradizione, il 14 settembre del 327: la reliquia sarebbe stata innalzata dal vescovo di Gerusalemme al cospetto del popolo, invitato all'adorazione del Crocefisso.

Lascia il tuo commento
commenti