L'aggiornamento

Covid-19, a Ruvo di Puglia quattro casi positivi. Il Sindaco: «Rispettiamo le misure antiCovid»

Un disallineamento con il bollettino regionale inserisce ancora oggi Ruvo tra i Comuni con un numero tra 6 e 10 positivi. Questo avviene per un diverso modo di conteggiare i guariti

Cronaca
Ruvo di Puglia lunedì 05 ottobre 2020
di La Redazione
Il sindaco Pasquale Chieco
Il sindaco Pasquale Chieco © CoratoLive.it

«In questo momento a Ruvo di Puglia risultano positive al coronavirus quattro persone».

Lo annuncia il sindaco Pasquale Chieco dalla pagina istituzionale Facebook.

«Con ogni probabilità questi contagi hanno origine fuori dal nostro territorio.

Tre positivi appartengono a uno stesso nucleo familiare; uno dei componenti del nucleo era venuto nei giorni scorsi in contatto con un focolaio acceso in un altro Comune.

Il quarto caso nasce verosimilmente in ambienti ospedalieri non ruvesi.

Nessuno di questi quattro casi è attualmente ricoverato.

Questi sono i dati certi che ci arrivano dal Dipartimento di Prevenzione della Asl.

Ancora una volta registriamo, come già in passato, un disallineamento con il bollettino regionale che inserisce ancora oggi Ruvo tra i Comuni con un numero tra 6 e 10 positivi. Questo avviene, come abbiamo capito, per un diverso modo di conteggiare i guariti e per un conseguente ritardo nella rimozione di questi dagli elenchi dei contagiati.

Si tratta di una situazione meno pesante rispetto a quello che accade in altre parti del paese, e tuttavia questo non deve farci abbassare la guardia.

Torno a chiedervi nuovamente di rispettare con grande attenzione le misure anticovid e, come da ordinanza regionale, di indossare la mascherina anche all'aperto nei luoghi in cui non è possibile mantenere il distanziamento personale.

Dobbiamo essere prudenti, il virus è sempre tra noi».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Prisco rosanna ha scritto il 05 ottobre 2020 alle 19:01 :

    Avit capeitttt Rispondi a Prisco rosanna

  • Univers ha scritto il 05 ottobre 2020 alle 18:36 :

    Ma i vigili urbani controllano che tutti realmente mettano la mascherina? Io non li ho mai visti in giro... A parte che farsi un caffè alle 8.40 in 4 dentro un bar! Rispondi a Univers

    Innominato ha scritto il 06 ottobre 2020 alle 11:51 :

    Quando li vede al bar sa se sono in servizio o meno?! Ma davvero lei crede che per ogni cittadino debba esserci un vigile urbano a disposizione? Dev’essere una presenza costante perché appena il vigile si allontana il cittadino stia pur certa che toglierà la mascherina Rispondi a Innominato

    Univers ha scritto il 07 ottobre 2020 alle 12:54 :

    Non dico che deve essere una presenza costante ma ho visto momenti di assembramento dove il vigile non faceva minimamente attenzione se tutti usavano la mascherina... Poi se il caffè si fa in divsa e in in un bar minuscolo, credo che in questo momento così particolare ci si potrebbe astenere da creare assembramento.... Cmq la presenza dei vigili era evidente nel lockdown, ora è praticamente inesistente ai fini della sicurezza covid senza parlare del fatto che la gente possa parcheggiare dove vuole pur di evitare le strisce blu. Rispondi a Univers