L'iniziativa

Nasce EcoSistema, la rete di cittadini che pulisce la città. Primo appuntamento in Pineta Comunale

​Domani, alle 9.30. Promossa dal Collettivo di Sinistra Ruvese, la rete è aperta a tutti coloro che intendono rendere più vivibili gli spazi urbani

Cronaca
Ruvo di Puglia sabato 24 ottobre 2020
di La Redazione
Pineta Comunale
Pineta Comunale © Comune di Ruvo di Puglia

Nasce a Ruvo di Puglia EcoSistema, una rete aperta a tutti - persone, associazioni e formazioni - che intende sensibilizzare alle tematiche ambientali attraverso azioni incisive sul decoro urbano.

L'obiettivo, infatti, è quello di rendere più puliti e vivibili gli spazi urbani e di coltivare una coscienza dell'Ambiente.

Promossa dal Collettivo di Sinistra Ruvese, della rete fanno parte al momento Sinistra Ruvese, Aede, La Mancha, Agesci-Gruppo Scout, Partito Democratico, Acli, Legambiente, Genitori Insieme, Rifondazione Comunista, Associazione Calentano, Sinistra Italiana, Associazione Borgo San Francesco, Ruvo Futura, Associazione Bembé.

«Ma - fanno sapere dal Collettivo - auspichiamo il coinvolgimento di quante più persone, associazioni, formazioni possibili. EcoSistema è, infatti, una rete aperta a tutti e non esclude alcuno, essendo desiderosa di arricchirsi dei contributi di chi non ne fa ancora parte».

La rete, spiega il Collettivo, nasce perché «nella nostra città manca uno spazio di socializzazione delle sensibilità ecologiste, che invece sono vive e diffuse. Abbiamo allora deciso di crearlo: Ecosistema, appunto. Una rete in divenire che si fa azione, sin da subito, prima ancora di strutturarsi. Una rete di cittadinanza attiva che raccoglie i percorsi individuali sui temi dell’Ambiente e della Sostenibilità che ciascun gruppo ha agito e li tiene insieme, per svilupparli sinergicamente nell’esclusivo interesse della nostra città».

La rete entrerà in azione domani mattina, alle 9.30, nella Pineta Comunale, nel rispetto delle regole per la limitazione dei contagi da Covid-19.

«I parchi cittadini rappresentano da sempre un insostituibile spazio di socializzazione; oggi più che mai disporre di spazi ampi dove poter trascorrere del tempo, nel rispetto delle regole anti-contagio da Covid19, è diventato urgente. E godere di uno spazio pulito e accogliente è un diritto di ogni cittadino e di ogni cittadina.

Tuttavia, la realtà è spesso ben altra e i parchi diventano lo specchio delle piccole inciviltà di noi cittadini: ricettacolo di rifiuti, aree di sgambamento e deposito di deiezioni canine, luoghi abbandonati al vandalismo. Tutto questo priva sempre di più i cittadini del legittimo diritto allo svago urbano e, soprattutto, favorisce le condizioni per un progressivo degrado che rappresenta un costo sempre più insostenibile per la Comunità.

Si può fare qualcosa per migliorare la vivibilità della nostra città in termini di ambiente, sostenibilità, consapevolezza e rispetto del Bene Comune? E lo si può fare superando il limite della delega ad altri e alle Istituzioni, seguendo i principi della Cittadinanza attiva?

Secondo noi la risposta è sì ed è per questo che cominciamo con un’azione di pulizia dei polmoni verdi: per sensibilizzare tutti e tutte al rispetto dei salotti collettivi, contribuendo a migliorare gli spazi comuni. Come? Cedendo una quota del proprio tempo ad azioni e progetti da sviluppare assieme nella nostra città.

Insieme, mossi dallo stesso entusiasmo e con le stesse finalità, si possono restituire i parchi a una migliore fruizione collettiva, si può monitorare lo stato dei luoghi per suggerire la lista dei piccoli interventi necessari, si possono attivare forme di presidio in grado di contrastare gli atti di vandalismo».

Questa la pagina Facebook: https://www.facebook.com/ecosistemaruvodipuglia/




Lascia il tuo commento
commenti