In aggiunta ai 600 libri acquistati con il primo contributo Mic a supporto dell'editoria, nell'emergenza Covid

Nuovi acquisti per la Biblioteca comunale: 560 libri tra saggistica e narrativa per i più giovani

​Si tratta dei volumi acquistati grazie al contributo ministeriale (9.200 euro in tutto) che, per il secondo anno consecutivo, la Biblioteca è riuscita a intercettare​

Cultura
Ruvo di Puglia martedì 07 dicembre 2021
di La Redazione
Sala lettura della Biblioteca Comunale
Sala lettura della Biblioteca Comunale © Biblioteca Comunale Ruvo di Puglia

La collezione della Biblioteca comunale "Pasquale Testini" si arricchisce di 560 nuovi titoli. Si tratta dei volumi acquistati grazie al contributo ministeriale (9.200 euro in tutto) che, per il secondo anno consecutivo, la Biblioteca è riuscita a intercettare. I nuovi arrivi vanno ad ampliare soprattutto le sezioni che più caratterizzano la Biblioteca: prime letture, junior, ragazzi e giovani adulti. Un segnale di attenzione verso i più giovani, ma anche un modo per avvicinare alla lettura fin dai primi anni di vita. Aggiornate anche le sezioni graphic novel, narrativa, saggistica e quelle relative allo studio del territorio con volumi di storia, archeologia e arte locale (ruvese e pugliese). Anche questa volta infine la Biblioteca ha mantenuto l’impegno preso con gli utenti: tra i volumi acquistati, infatti, ci sono anche quelli suggeriti nel corso dell’anno dai frequentatori della biblioteca attraverso l’apposita modulistica.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Beatrice Adessi ha scritto il 08 dicembre 2021 alle 13:34 :

    Mi fa molto piacere che arrivino libri nuovi. Spero che si provveda ad una adeguata catalogazione. Qualche settimana fa mi sono recata alla biblioteca con mio figlio di dieci anni stimolandolo a prendere un libro in prestito. Il catalogo cartaceo riportava l'elenco dei libri in ordine alfabetico con l'indicazione dell'età consigliata ma non l'anno di pubblicazione. Abbiamo chiesto se fosse stato possibile accedere alle librerie, ma ci e' stato negato causa covid. Ne abbiamo scelto uno in base al titolo. Quando ci è stato consegnato abbiamo rilevato che si trattava di un libro vecchissimo edito nel 1956, molto rovinato e con pagine ingiallite. Sono rimasta allibita: e' vero che un libro è sempre un libro, ma... Rispondi a Beatrice Adessi