Domenica 7 ottobre

Inaugurato il nuovo organo del Redentore

È stato realizzato dalla Zanin di Udine, grazie alla donazione di Domenico Cantatore, dirigente d’azienda in pensione morto nel 2016, originario di Ruvo di Puglia e fratello del maestro Michele

Cultura
Ruvo di Puglia giovedì 11 ottobre 2018
di La Redazione
Inaugurato il nuovo organo del Redentore
Inaugurato il nuovo organo del Redentore © Salvatore Bernocco

Il 7 ottobre scorso monsignor Domenico Cornacchia, vescovo della nostra Diocesi, ha benedetto e inaugurato il nuovo organo della chiesa del Santissimo Redentore, dono di Domenico Cantatore, dirigente d’azienda in pensione morto nel 2016, originario di Ruvo di Puglia ma residente a Bologna, fratello del compianto e indimenticato maestro Michele.

Tra i molti atti di generosità compiuti da Cantatore, vi fu anche la cospicua donazione alla parrocchia del Redentore per l’acquisto di un nuovo organo, poi realizzato dalla ditta Zanin di Udine. Lo stesso Francesco Zanin ha illustrato le caratteristiche del nuovo strumento. Esso è stato realizzato, per impreziosirlo, con alcuni elementi del precedente, costruito nel 1961 dalla ditta Strozzi di Ferrara, in modo tale, come ha detto il parroco monsignor Vincenzo Pellegrini, «che la lode e l’accompagnamento del canto al Signore risulti più degno, più bello, e la divina liturgia riverberi con la melodia nel cuore dell’assemblea orante».

Il Vescovo ha lodato l’iniziativa e ringraziato la famiglia Cantatore per il dono, che va ad arricchire il tempio di Dio, già interessato da lavori di ristrutturazione, in cui si incastonano i mosaici absidali.

All’evento hanno preso parte la professoressa Grazia Salvatori, che ha suonato l’organo, e la corale polifonica “Michele Cantatore”, che ha eseguito opere del maestro.

Lascia il tuo commento
commenti