Opportunità

"Libero Corpo", diventare danzatori professionisti grazie alla Compagnia Menhir

​A Bisceglie il corso di formazione gratuito finanziato dalla Regione Puglia e patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Domande entro il 31 ottobre. Previsto il rimborso spese

Cultura
Ruvo di Puglia venerdì 18 ottobre 2019
di La Redazione
Libero Corpo
Libero Corpo © Compagnia Menhir

Formazione costante e prestigiosa, docenti internazionali e stage all’estero. Un’opportunità di qualifica professionale senza precedenti, rimanendo a studiare in Puglia. Parte a novembre a Bisceglie Libero Corpo, il corso di formazione per diventare danzatore professionista, finanziato dalla Regione Puglia (Por Puglia Fesr-Fse 2014 – 2020 – Asse VIII – Azione 8.4) e patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il percorso di formazione nasce da un progetto congiunto tra Agromnia, Ente di Formazione Professionale accreditato presso la Regione Puglia, e la Compagnia ruvese Menhir, custode delle attività di danza del Teatro Garibaldi di Bisceglie, diretto da Carlo Bruni. Ereditando l’offerta educativa nata all’interno di squolaGaribaldi già nel 2015, con il sostegno della Città di Bisceglie e del Teatro Pubblico Pugliese, Libero Corpo quest’anno si evolve in una formazione professionalizzante, diventando una grande occasione per studiare danza pur rimanendo in Puglia. Un lusso inimmaginabile per le passate generazioni.

Con la guida dell’Ente di Formazione Professionale Agromnia, la direzione pedagogica e artistica del coreografo Giulio De Leo, l’offerta formativa di squolaGaribaldi si amplia significativamente. 900 ore di alta formazione coreutica di livello internazionale dedicata ai giovani pugliesi under 35, disoccupati o inattivi, che potranno candidarsi fino al 31 ottobre ed entrare a far parte gratuitamente di una classe di 20 studenti.

Elemento distintivo e innovativo del corso saranno i 14 atelier di creazione coreografica, con docenti provenienti da otto Paesi dell'Europa e del Mediterraneo, che permetteranno agli allievi di qualificarsi come danzatori attraverso un esercizio quotidiano e rigoroso alla tecnica e alla creatività.

I partner coinvolti per gli atelier coreografici saranno Virginia Heinen (Francia/Germania), Stephen Delattre (Germania), Michele Di Stefano (Italia) Leone d’Argento 2014 della Biennale Danza di Venezia, Roberta Ferrara (Italia), Roberto Zappalà e Fernando Roldan Ferrer (Italia/Spagna), Omar Rajeh (Libano), Daniele Albanese (Italia), Maud de la Purification (Francia), Sanna Myllylahti (Finlandia), Francesco Scavetta (Svezia), Giulio De Leo (Italia), Alessandro Sciarroni (Italia) Leone d’Oro 2019 della Biennale Danza di Venezia, Albert Quesada (Belgio/Spagna) e Giorgia Maddamma (Italia).

Con l’obiettivo di accrescere le opportunità lavorative nel settore della danza contemporanea, seguiranno 450 ore di stage in Puglia, in Italia e all’estero, presso le realtà produttive o formative da cui provengono i coreografi partner.

Informazioni e approfondimenti reperibili telefonando allo 080.9648033, scrivendo a formazione@agromnia.it o consultando il sito www.agromnia.it. La scadenza per le iscrizioni è fissata alle 18 di giovedì 31 ottobre 2019. È previsto il rimborso delle spese di viaggio con mezzi pubblici per lezioni e stage in regione; rimborso viaggio, vitto e alloggio per stage all’estero.

Lascia il tuo commento
commenti