Ottavo appuntamento

Festival della Comunicazione, focus sul fare pastorale nell’era digitale

Oggi, alle 20.00, in diretta streaming sul sito e i canali Youtube e Facebook diocesani. Ospiti il vescovo Cornacchia, mons. Lucio Adrián Ruiz, Fabio Bolzetta. Modera don Vito Bufi​

Cultura
Ruvo di Puglia giovedì 21 maggio 2020
di La Redazione
Mons. Lucio Adrián Ruiz
Mons. Lucio Adrián Ruiz © n.c.

Questa sera, alle 20.00, in diretta streaming su www.diocesimolfetta.it e i canali Youtube e Facebook diocesani, si terrà l’incontro dal titolo “Tessuti e testi – Fare pastorale nell’era digitale”, ottavo appuntamento del Festival della Comunicazione rivolto principalmente ai sacerdoti – come consueto incontro di aggiornamento del clero – unitamente agli animatori della comunicazione e operatori pastorali.

Si rifletterà, in genere, su questo aspetto, anche alla luce di quanto vissuto durante la fase 1 e 2 della pandemia.

Dopo il reading dal messaggio del Papa, a cura di Corrado La Grasta (Teatro dei Cipis), e i saluti del Vescovo Domenico Cornacchia, parleranno mons. Lucio Adrián Ruiz, segretario del Dicastero per la Comunicazione – Vaticano;
Fabio Bolzetta, giornalista TV2000, presidente WeCa (Webmaster Cattolici). Modera don Vito Bufi, direttore Ufficio Pastorale diocesano.

«Mai come nelle settimane passate, – scrivono dalla Diocesi - abbiamo sperimentato la necessità di valorizzare le nuove tecnologie nella pastorale: giornale, sito web, social, dirette streaming, interazione con la diocesi… Ogni parrocchia ha fatto quanto di meglio ha potuto. Ma quello della comunicazione è un ambito pastorale che va oltre le emergenze, anzi è trasversale a tutta la pastorale, dal momento che se è vero che “non si può non comunicare” a maggior ragione nell’impegno di evangelizzazione è fondamentale la comunicazione, fatta nei diversi modi possibili.

Già dal 2004 la Chiesa si è data un Direttorio per le Comunicazioni e ha individuato la figura dell’Animatore della Cultura e della Comunicazione quale persona, o equipe di persone, che curano l’aspetto della comunicazione in parrocchia. In Diocesi, poi, quattro anni fa è stato redatto un vademecum per l’ECo parrocchiale (Équipe Comunicazione parrocchiale) per non lasciare all’improvvisazione o alla buona volontà un impegno strategico.

«In ogni grande racconto entra in gioco il nostro racconto – scrive il Papa nel suo messaggio per la Giornata delle Comunicazioni sociali -. […] Quando facciamo memoria dell’amore che ci ha creati e salvati, quando immettiamo amore nelle nostre storie quotidiane, quando tessiamo di misericordia le trame dei nostri giorni, allora voltiamo pagina. Non rimaniamo più annodati ai rimpianti e alle tristezze, legati a una memoria malata che ci imprigiona il cuore ma, aprendoci agli altri, ci apriamo alla visione stessa del Narratore».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 21 maggio 2020 alle 14:43 :

    Speriamo non ci si abitui troppo a questo streaming della Fede che invece necessità di contatti umani e Sacramenti, non solo parole online Rispondi a Franco