Ieri, nel Museo di Santa Scolastica, a Bari

“Un grande obiettivo Comuni”: firmato il Manifesto per una Città metropolitana partecipata

L'assessora Monica Filograno ha firmato in rappresentanza del sindaco Pasquale Chieco che ha dichiarato: ​«L'impegno preso è di sostenere l'evoluzione dei nostri Comuni, ripartendo dal Patto per Bari»

Politica
Ruvo di Puglia giovedì 29 luglio 2021
di La Redazione
L'assessora Monica Filograno firma il Manifesto della Città metropolitana partecipata
L'assessora Monica Filograno firma il Manifesto della Città metropolitana partecipata © Città Metropolitana Bari

Più sinergie tra i 41 Comuni dell'Area metropolitana di Bari. L’iniziativa denominata “Un grande obiettivo Comuni” mira a dare seguito al processo di pianificazione strategica avviato nel 2016 dalla Città metropolitana, finalizzato all’elaborazione di nuove visioni e progetti per il territorio in linea con le grandi sfide del futuro ispirate all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e al Next Generation EU.

A Bari, nel Museo Archeologico di Santa Scolastica, Antonio Decaro e gli altri Sindaci della Città Metropolitana, hanno firmato il Manifesto per una Città metropolitana partecipata. In rappresentanza del sindaco Pasquale Chieco, l'assessora alla Cultura Monica Filograno

«Dieci punti per definire una strategia comune e partecipata in linea con l'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dei territori - commenta il Sindaco -. L'impegno che abbiamo preso tutti è di sostenere l'evoluzione dei nostri Comuni, ripartendo con nuovo slancio dagli obiettivi del Patto per Bari: agenda digitale, mobilità sostenibile, valorizzazione degli atrattatori culturali, istruzione, formazione e lavoro, housing sociale, rigenerazione urbana, riqualificazione dei centri storici, agricoltura e industria 4.0, energia sostenibile.

La nostra città è perfettamente dentro questo percorso: tanto abbiamo già fatto in questa direzione anche co-progettando con Città Metropolitana e tanto abbiamo ancora da fare. Anche in questa caldissima estate 2021, fatta di lavoro sul presente e di progetti per il futuro».

Lascia il tuo commento
commenti