L'atto dirigenziale

Velostazione, ok definitivo dalla Regione

Insieme ad altri dieci, il progetto VeloCity è risultato immediatamente ammissibile al finanziamento di 200mila euro al quale era candidato. La struttura sorgerà nei pressi della stazione Bari nord

Politica
Ruvo di Puglia giovedì 11 ottobre 2018
di La Redazione
Velostazione
Velostazione © n.c.

Il progetto VeloCity per la realizzazione di una velostazione a Ruvo di Puglia è immediatamente ammissibile al finanziamento di 200mila euro al quale era candidato. È quanto riportato in un atto dirigenziale del 2 ottobre scorso in via di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia.

Il progetto ruvese si è classificato al 5° posto finale sulle 23 candidature presentate. Di queste, solo 11 saranno subito finanziate. Oltre alla nostra città ci sono Molfetta, Foggia, Candela, Lecce, Ugento, Putignano, Palo del Colle, Corato, Giovinazzo e Grottaglie.

La velostazione nascerà nei pressi della stazione della Ferrotramviaria Bari nord, che ha concesso in comodato d’uso lo spazio per la realizzazione della struttura la quale, una volta in funzione, potrà consentire il parcheggio di circa 50 biciclette.

Il finanziamento regionale – per una dotazione complessiva di tre milioni di euro - fa riferimento al Por Puglia Fesr 2014-2020 - Asse IV - Azione 4.4 "Interventi per l'aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane". Attualmente è in preparazione un nuovo bando che consentirà l'utilizzo delle risorse ancora disponibili.

«La realizzazione di velostazioni – ha commentato l'assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini - contribuisce allo sviluppo ecocompatibile della Puglia, in linea con le strategie regionali in tema di mobilità ciclistica. L'uso della bicicletta favorisce l'aumento della competitività ed efficienza nei trasporti, attraverso l'intermodalità bici-treno, e riduce la congestione stradale e il rischio di incidenti. Fondamentale è anche l'effetto positivo sulla salute pubblica e sulla promozione del cicloturismo».

Lascia il tuo commento
commenti