Dalla Regione

Sistemi per la gestione delle acque meteoriche, un milione e 200mila euro a Ruvo di Puglia

Prevista la realizzazione di reti pluviali per estendere i bacini serviti e ridurre il numero di zone a rischio allagamento. Stanziati 15 milioni per le Aree Interne di Alta Murgia e Sud Salento

Politica
Ruvo di Puglia martedì 05 novembre 2019
di La Redazione
L'assessore regionale Giovanni Giannini ad Altamura.
L'assessore regionale Giovanni Giannini ad Altamura. © altamuralive

«Con uno stanziamento di 8.453.869,58 euro è stato autorizzato lo scorrimento della graduatoria definitiva, rinveniente da avviso pubblico, relativa a interventi tesi alla realizzazione di sistemi per la gestione delle acque meteoriche nei centri abitati. Beneficiari dei finanziamenti sono i Comuni di Martina Franca (1.068.869,58 euro), Ruvo di Puglia (1.200.000 euro), Trinitapoli (1.200.000 euro), Torricella (800mila euro), Fragagnano (800mila euro), Guagnano (800mila euro), Ostuni (1.500.000 euro) e Lucera (1.085.000 euro). Gli interventi prevedono la realizzazione delle reti pluviali nei centri abitati per estendere i bacini serviti e ridurre così il numero delle aree a rischio allagamento, a seguito di eventi meteorologici estremi, e l’adeguamento dei recapiti finali di fogna bianca per il trattamento delle acque meteoriche, anche al fine di raccoglierle e stoccarle per usi civili. Continua, quindi, l’impegno della Regione verso la riduzione dei rischi in ambito urbano e la raccolta e il riutilizzo di un importante patrimonio qual è l’acqua». Lo annuncia in una nota l’assessore regionale alla Mobilità e alle Infrastrutture Giovanni Giannini.

«Sono stati poi ripartiti tra le Aree Interne dell’Alta Murgia e del Sud Salento 15 milioni di euro per progetti volti a migliorare la mobilità regionale – prosegue -, attraverso il potenziamento dei nodi secondari e terziari e l’eliminazione di strozzature nelle principali infrastrutture di rete. All’Area Interna Sud Salento sono stati assegnati 10 milioni di euro per la realizzazione di interventi per una più fluida configurazione dello spazio stradale, per la costruzione della rete ciclo-pedonale e di fermate del trasporto a domanda (TAD) dotate di sistemi di infomobilità. All’Area Interna Murgia sono stati assegnati 5 milioni di euro per l’ammodernamento e la messa in sicurezza di alcuni tratti della SP4 Canosa di Puglia – Spinazzola. Per i Comuni dell’Area Interna del Gargano sono stati stanziati finanziamenti pari a 3,250 milioni con precedente delibera. È stato fatto così un altro passo avanti a sostegno delle Aree Interne, promuovendo progetti in favore di un sistema di trasporto sostenibile e moderno, che renda tali territori sempre più accessibili e connessi al resto d’Italia e d’Europa».

Lascia il tuo commento
commenti