Marcia e legalità

Ruvo di Puglia in marcia per "Foggia libera Foggia". Il Sindaco: «Esserci per la legalità»

Cittadini, sindaci, associazioni hanno accolto l'invito di Don Luigi Ciotti a marciare contro la violenza che funesta la città dauna. Presenti anche il presidente Emiliano e la ministra Bellanova

Politica
Ruvo di Puglia venerdì 10 gennaio 2020
di La Redazione
Il sindaco Pasquale Chieco e il consigliere Antonio Mazzone a
Il sindaco Pasquale Chieco e il consigliere Antonio Mazzone a "Foggia libera Foggia" © Comune di Ruvo di Puglia

Questo pomeriggio, il sindaco Pasquale Chieco e il consigliere comunale Antonio Mazzone hanno partecipato a Foggia, quali rappresentanti del Comune di Ruvo di Puglia, alla mobilitazione "Foggia libera Foggia" contro la violenza mafiosa e la criminalità promossa da Libera contro le Mafie e Avviso Pubblico - La rete nazionale degli enti locali antimafia.

Ottomila persone, tra associazioni, rappresentanti istituzionali, cittadini hanno accolto l'invito di Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, a marciare contro la violenza che funesta la città dauna.

Il corteo è partito da viale Candelaro 27, dove, il 2 gennaio, è stato ucciso il commerciante d'auto Roberto D'Angelo.

Hanno marciato anche Michele Emiliano, governatore della Regione Puglia, e Teresa Bellanova, ministra alle Politiche Agricole.

«Oggi siamo stati a Foggia per portare la vicinanza della comunità ruvese a una terra duramente colpita in questi primi giorni dell'anno dalla violenza mafiosa. - ha commentato il Primo Cittadino - Esserci per reagire. Esserci per dire da che parte stiamo.
Esserci perché, come ha detto Luigi Ciotti, senza responsabilità collettiva non c'è futuro.
Siamo tutti chiamati a fare la nostra parte per costruire una società libera dalle mafie».

Lascia il tuo commento
commenti