Contro la violenza

“Porte aperte”, la risposta di Rifondazione Comunista alle bombe carta di Capodanno

Domenica 12 gennaio, alle 19.00, comizio in piazza Dante e, alle 21.00, cena sociale di autofinanziamento nel circolo “Dino Frisullo”, in via Cattedrale 56-60​

Politica
Ruvo di Puglia sabato 11 gennaio 2020
di La Redazione
La sede di Rifondazione comunista nel centro storico
La sede di Rifondazione comunista nel centro storico © Rai

La sezione “Dino Frisullo” del Partito di Rifondazione Comunista di Ruvo di Puglia intende rispondere all’atto violento, che ha danneggiato le porte del circolo la notte di Capodanno, con un comizio in Piazza Dante che si terrà domenica sera, 12 gennaio, alle 19.00 in piazza Dante e alle 21.00 con una cena sociale di autofinanziamento nel circolo, in via Cattedrale 56-60.

«Questa domenica le porte del nostro circolo le apriamo ancora una volta noi, e non le bombe di chi vorrebbe vederci scomparire. – scrivono dalla sezione - Dopo i fatti della notte di Capodanno, quando due bombe carta furono fatte esplodere sulle porte del nostro circolo, rispondiamo con il fare politica come da sempre lo intendiamo: coi contenuti, la militanza, lo stare in piazza, la condivisione e la convivialità.

Se a qualcuno non sta bene dovrà farsene una ragione: continuiamo ad agire per costruire una società diversa, per portare alti i valori democratici, dell'antifascismo, della solidarietà e della giustizia sociale. Per questo ciascun attacco subito da fascisti più o meno in erba ci indica che la strada intrapresa è quella giusta».
Lascia il tuo commento
commenti