Sono in istruttoria 4.484 domande

Bando regionale Microprestito, l'assessore Borraccino: «Un successo: le imprese ci hanno creduto»

​I settori maggiormente agevolati sono stati quello del commercio col 30, 5%, con 3.649 domande; la ristorazione col 16,1%, con 1.923; l'edilizia con il 13,6% con 1.311 domande​

Politica
Ruvo di Puglia sabato 11 luglio 2020
di La Redazione
Microprestito
Microprestito © n.c.

Si è chiuso il bando del Microprestito, la misura varata dalla Regione per supportare le imprese e altre attività economiche compromesse dalla crisi economica da pandemia da coronavirus.

Per l'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Cosimo Borraccino, il bando è stato accolto con favore dalle categorie interessate:«Siamo estremamente soddisfatti per il grande successo ottenuto da questa misura e per il riscontro, in termini di fiducia, che abbiamo avuto dal sistema economico e produttivo pugliese a dimostrazione del fatto che, evidentemente, con questa iniziativa abbiamo risposto efficacemente a una esigenza largamente avvertita, che ha portato a esaurire una dotazione finanziaria così importante che, ora, sarà immessa nel sistema economico e produttivo per garantire liquidità alle aziende».

Il numero di domande è stato tale da comportare l'esaurimento delle risorse attualmente disponibili, pari a 248 milioni di euro.

Complessivamente, sono state presentate 11.969 domande (di cui 1.053 nella sola giornata di oggi) per agevolazioni richieste pari a 258.535.962,67 euro.

Questa la suddivisione delle domande presentate per provincia: Bari 4.140 domande col 34, 6%; Bat 1.322 domande coll'11,0 %; Brindisi 1.036 col 8,7%; Foggia 2.093 col 17,5%; Lecce 2227 col 18,6%; Taranto 1151 domande col 9,6%.

I settori maggiormente agevolati sono stati quello del commercio col 30, 5%, con 3.649 domande; la ristorazione col 16,1%, con 1.923; l'edilizia con il 13,6% con 1.311 domande.

Sono in istruttoria 4.484 domande con i seguenti esiti:

1.899 ammissibili, con 1.751 determine di concessione delle agevolazioni per 40.179.273,82 euro;

356 non ammissibili;

1.226 in attesa di integrazioni;

1.003 in attesa di esito della verifica di regolarità contributiva.

Sono state effettuate 477 erogazioni per 11.232.706,9 euro, in favore delle prime imprese che hanno restituito i contratti di agevolazione sottoscritti.

Per ciò che concerne, invece, il bando del Titolo II capo III e capo VI Circolante, ancora aperto, alle 17 di ieri, le domande complete di delibera bancaria ed erogazione del mutuo sono in totale 330 (309 + 21) e hanno consentito l'attivazione di nuova finanza per oltre 212 milioni di euro a cui si aggiungono i 61 milioni di sovvenzioni riconosciute dalla Regione.


Lascia il tuo commento
commenti