Evento a cura dell'associazione culturale In-folio e il Centro Studi Erasmo

Il chitarrista Antonio Stragapede suona le "Storie che vengono dal mare"

Il concerto si terrà il 4 agosto, nella sede della associazione "Alma Terra" a Mola di Bari, alle 19.45. Numero limitato di posti disponibili. L’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria

Spettacolo
Ruvo di Puglia martedì 03 agosto 2021
di La Redazione
Antonio Stragapede
Antonio Stragapede © Pro Loco Ruvo

Nell’ambito del Festival Kantun Winka, parte del progetto "Sud chiama Sud" finanziato dalla Regione Puglia - Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo Azione 2 - e realizzato dall’associazione Alma Terra Aps-Ets, In folio - Associazione culturale e Centro Studi Erasmo organizzano “Storie che vengono dal mare” con il maestro chitarrista Antonio Stragapede che darà vita a un racconto musicale di uomini che hanno attraversato il mare abbandonando la propria terra, nella speranza di un futuro migliore e di riscatto personale e sociale.

 

Un itinerario musicale e narrativo per scoprire musiche che, trasformate grazie al contatto con altre culture, hanno contribuito nei primi del Novecento alla nascita dei grandi generi musicali d’oltreoceano.

La riscoperta e la ri-conoscenza di un gusto del respiro musicale tipicamente italiano, di autori che per generazioni hanno segnato la vita e i passi di danza della nostra gente in Italia e all’estero.

Antonio Stragapede, musicista dal 1991, è direttore del progetto “Orchestra Popolare dei Mandolini” nella Casa della Cultura "Italo Calvino" di Calderara di Reno (Bo); docente di chitarra moderna, mandolino, basso elettrico e ukulele presso l'associazione culturale “Il cerchio musicale” di Monterenzio (Bo) e l' associazione musicale “NonSolNote” di Vergato (Bo); coordinatore e co-direttore della sezione ritmica dell' “Orchestra giovanile dell'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese”. Ricercatore impegnato soprattutto nel campo della musica popolare italiana. Vincitore del Premio Imola in Musica, nel 2013 con il progetto "Bologna Tra le Corde" e, nel 2018, con il progetto "Osteria del Mandolino".

Il racconto-concerto si terrà il 4 agosto, nella sede della Associazione "Alma Terra" a Mola di Bari, alle 19.45.

L’evento prevede un numero limitato di posti disponibili. L’ingresso è libero ma con prenotazione obbligatoria al numero 3471565119.

L’evento è realizzato nel rispetto delle disposizioni anti-covid in vigore.

Per maggiori informazioni e per conoscere tutta la programmazione culturale https//www.alma-terra.info.

Lascia il tuo commento
commenti