Il riconoscimento

“Cappuccetto rosso” premiato al Festebà di Ferrara

Lo spettacolo della Compagnia ruvese La luna nel letto, diretto da Michelangelo Campanale, si è aggiudicato la 12esima edizione del noto festival di teatro ragazzi organizzato nella città emiliana

Spettacolo
Ruvo di Puglia mercoledì 12 settembre 2018
di La Redazione
Cappuccetto rosso
Cappuccetto rosso © Tea Primiterra

«Comincia la tournée di Cappuccetto rosso e raccogliamo già i primi risultati di un lungo ed emozionante lavoro de La luna nel letto, Teatri di Bari, Cooperativa Crest, scuola di danza Artinscena insieme ai danzatori della Compagnia EleinaD». Lo annuncia in una nota la compagnia ruvese, annunciando la vittoria di un importante festival nazionale.

Il nuovo spettacolo diretto da Michelangelo Campanale (assistente alla regia Annarita De Michele) con le coreografie di Vito Cassano, i danzatori Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci e Roberto Vitelli e i costumi di Maria Pascale si è infatti aggiudicato la 12esima edizione di Festebà 2018, la kermesse di Teatro ragazzi organizzata nell’ambito della rassegna Estate Bambini di Ferrara.

«È apparso completo per l’equilibrio fra i vari linguaggi della danza e della recitazione – si legge nella motivazione della giuria -. La visione della storia dal punto di vista del lupo ha creato una nuova prospettiva che ha reso lo spettacolo estremamente originale grazie anche all’abilità dell’attore che lo interpreta. Il regista ha saputo coniugare gli elementi delle favole classiche con tecniche e linguaggi contemporanei. La scelta delle musiche emozionanti e passionali ha esaltato i vari momenti della narrazione rendendola particolarmente forte e incisiva.
La scenografia essenziale, ma efficace, gli effetti scenici e le luci suggestive hanno valorizzato i vari momenti rendendoli a volte delicati, a volte sensuali, a volte particolarmente intensi. L’armonia e la sinergia nell’azione fra tutti gli attori-danzatori ha messo in risalto la natura dei diversi personaggi, restituendoci un’esperienza coinvolgente».
Lascia il tuo commento
commenti