Lo scorso 1° dicembre la finale a Roma

Alessandro Muscogiuri sbanca il Tour Music Fest

La giuria del più grande contest europeo di musica emergente​, capitanata dal maestro Mogol, ha decretato ​il giovane ruvese "Miglior rapper", oltre che “Artist of the year”​, ovvero artista dell’anno​

Spettacolo
Ruvo di Puglia martedì 04 dicembre 2018
di La Redazione
AM al Tour Music Fest
AM al Tour Music Fest © HF4

Il debutto in Europa del Tour Music Fest ha registrato il sold out con l'evento finale del 1 dicembre scorso all'Auditorium del Massimo, dove un pubblico proveniente da Italia, Gran Bretagna, Spagna, Malta e Svizzera ha seguito con entusiasmo l'appuntamento di chiusura, che ha visto esibirsi sul palco alcuni dei migliori talenti della musica emergente europea.

In un'atmosfera unica, con grandi ospiti e tante emozioni, si è svolta la serata conclusiva di un percorso a tappe che ha coinvolto un team di selezionatori lungo 10mila km nel vecchio continente, con l’ascolto di altrettanti artisti. Sono stati portati all’attenzione di media, pubblico e case discografiche i 30 più talentuosi emergenti dell’anno tra cantanti, rapper, band, dj e musicisti. Numeri che posizionano il Tour Music Fest come il più grande contest europeo di musica emergente.

«La musica unisce, distrugge le barriere - hanno dichiarato in apertura il direttore generale Gianluca Musso e project manager Nadia Stacchini -. Abbiamo portato mille persone ad ascoltare artisti sconosciuti e chi suona sa cosa vuol dire questo».

«È stata una serata di grande ispirazione - ha aggiunto Bonnie Hayes della Berklee di Boston, eccellenza mondiale della formazione musicale che per la prima si è trovata in Europa a valutare i nuovi talenti -. È importante per noi celebrare e onorare gli artisti emergenti. È la nostra missione».

In una staffetta di quattro ore di esibizioni, guidata dal presentatore Pierpaolo Laconi, hanno cantato, fra gli altri, AM - Alessandro Muscogiuri di Ruvo di Puglia, i brindisini Souled Out e la barese Antonella Brandonisio.

La giuria, presieduta da Mogol e composta da Bonnie Hayes, Jason Camelio, Giampaolo Rosselli, Adriano Pennino, Tony Pujia, Dj Provenzano, Silvia Zazzaretta, Augustin Tirado, Matt Oak e Georgina Abela, ha decretato il giovane rapper ruvese vincitore nella sua categoria, oltre che “Artist of the year”, ovvero artista europeo dell’anno.

Il Tour Music Fest - European Music Contest tornerà nel 2019, con nuovi Paesi e – naturalmente – ancora tanta musica.

Lascia il tuo commento
commenti