I Campionati di danza sportiva Fids si tengono a Rimini, dal 9 al 25 luglio

Campionati italiani di danza sportiva: primo posto per Rossella Visconti e Samuel Venosi

​Quarto posto per la coppia Niccolò Minafra e Vanessa Bisceglia. I quattro ballerini sono allievi dei maestri nonché campioni Porzia De Nicolò e Piero Sorice, direttori della scuola Revolution Dance​

Altri Sport
Ruvo di Puglia martedì 13 luglio 2021
di La Redazione
Podio ruvese ai Campionati italiani di danza sportiva Fids 2021
Podio ruvese ai Campionati italiani di danza sportiva Fids 2021 © Revolution Dance

Podio ruvese ai Campionati italiani di danza sportiva Fids, che si stanno svolgendo a Rimini dal 9 al 25 luglio p.v.

Ai Campionati hanno partecipato due coppie di giovanissimi ballerini ruvesi e non solo, allievi della scuola di ballo "Revolution Dance" diretta dai maestri Porzia De Nicolò e Piero Sorice.

Piccoli ballerini che hanno dato grandi soddisfazioni: infatti, nella Juvenile II, per la categoria 10/11 anni, classe B3 - danze latine, sabato scorso, su 17 coppie provenienti da diverse regioni, hanno conquistato il quarto posto Niccolò Minafra e Vanessa Bisceglia. Primo posto per la coppia Rossella Visconti e Samuel Venosi che si laureano Campioni d'Italia. 

Orgogliosi i genitori e orgogliosi i maestri De Nicolò e Sorice che, contattati dalla nostra Redazione, hanno rivelato : «In 20 anni di professione, tante volte abbiamo accompagnato i nostri atleti al raggiungimento di traguardi cosi importanti:  noi stessi siamo stati tre volte Campioni italiani e Finalisti al mondo, ma ogni volta è come se fosse la prima volta.

Tanta l'emozione e la soddisfazione che si prova in quei momenti, ma questa volta in modo particolare visto il brutto periodo che abbiamo attraversato, durante il quale proprio i nostri atleti, grazie alla nostra Federazione, hanno potuto continuare gli allenamenti con tutte le precauzioni antiCovid.

E questi piccoli in particolare non hanno mollato mai e sono stati premiati!

Grazie anche ai loro genitori che hanno sempre creduto nel valore dello sport anche come valvola di sfogo per questi ragazzi che hanno molto subito gli effetti del lockdown: aggiungerei che sono stati un toccasana anche per noi che eravamo bloccati con tutte le altre attività.

Adesso si va avanti a lavorare per il raggiungimento di ancora tanti obiettivi e traguardi come i Campionati assoluti di settembre. Con la speranza di poter tornare alla nostra amata normalità».

Lascia il tuo commento
commenti