Il weekend sportivo

Una vittoria e una sconfitta per l’asd Rugby Corato

La partita della squadra Seniores ha visto ruvesi militanti sia nella squadra di casa, con Michele Lamura, Francesco Campanale e Giuseppe De Palo, sia nella formazione ospite, con Francesco Ventrella

Altri Sport
Ruvo di Puglia martedì 30 ottobre 2018
di La Redazione
Asd Rugby Corato
Asd Rugby Corato © Asd Rugby Corato

Domenica scorsa le due formazioni della asd Rugby Corato hanno disputato gli incontri validi per la seconda giornata dei rispettivi campionati Seniores e Under16 nel Girone "Puglia–Basilicata–Calabria". Le due gare hanno visto la sconfitta della Under16 in trasferta a Bari e la vittoria della Seniores “in casa” a Trani contro il Panthers Rugby Team di Modugno.

La gara della Under16 è stata disputata di mattina sul campo dello “Stadio della Vittoria” ed è terminata con la vittoria dei baresi per 54-15. Pur registrando una sconfitta netta nel gioco e nel punteggio, in casa biancoverde si registrano tre mete marcate, una nuova gara con a referto tutti i 22 giocatori schierabili e l’esordio di Antonio Bove. Per l’allenatore Cataldo Piccolomo c’è materiale e tempo per lavorare.

La partita della Seniores ha visto un piccolo record per il rugby nostrano: per la prima volta in campo c’erano ruvesi militanti sia nel Corato, Michele Lamura coi gradi di vicecapitano, Francesco Campanale e Giuseppe De Palo, sia nella formazione ospite, con Francesco Ventrella.

Al fischio d’inizio, la formazione biancoverde confusionaria dell’esordio della domenica precedente stavolta è scesa in campo con decisione e rabbia. Il primo tempo è terminato col punteggio di 22-0, frutto di tre mete biancoverdi e un piazzato trasformato.

Il secondo tempo ha seguìto il medesimo spartito del primo, il risultato di 37-0 è il più rotondo per una formazione biancoverde dai tempi della Under14 2016/2017. Le cinque mete coratine sono state marcate da Mazzilli, Lupo e Piccolomo, con 5/7 dalla piazzola in miglioramento dopo lo 0/2 della precedente gara.

Da segnalare Francesco Campanale, col numero 8, che si è distinto tra i 30 giocatori in campo, autore di numerose cariche palla in mano e metri percorsi; da una sua ripartenza da mischia ordinata è stata propiziata la prima meta marcata da Gianluigi Mazzilli. Prova ordinata in mischia chiusa per il pilone Lamura e più minuti giocati rispetto all’esordio da parte del subentrante Giuseppe De Palo.

Adesso tutti i 60 atleti delle due squadre osserveranno una domenica di riposo, la Seniores sarà in campo in Calabria tra due domeniche ospite del Rugby Rende.

Lascia il tuo commento
commenti