Il terzo anno della sperimentazione

Antonio Bove, "studente atleta" nel progetto del Miur

​14enne, frequenta il primo anno al liceo “Orazio Tedone” di Ruvo di Puglia​ e gioca nella squadra Under16 dell’asd Rugby Corato​. Seguirà un percorso che gli consentirà di conciliare lezioni e sport

Altri Sport
Ruvo di Puglia martedì 27 novembre 2018
di La Redazione
Antonio Bove
Antonio Bove © Asd Rugby Corato

Antonio Bove, studente del liceo scientifico e linguistico “Orazio Tedone” di Ruvo di Puglia, è stato selezionato, unico della sua scuola, per partecipare alla sperimentazione didattica “Studenti-Atleti” promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Il progetto, giunto alla terza edizione e realizzato in collaborazione con il Coni, vedrà oltre 1.500 ragazzi coinvolti in 396 istituti di tutta Italia, per favorire la diffusione della pratica sportiva tra i più giovani. Consentirà loro infatti di avere percorsi di studio personalizzati e di seguire le lezioni anche a distanza, nei momenti di maggiore impegno sportivo.

«Abbiamo il dovere di ridare la giusta collocazione allo sport all’interno delle nostre scuole, dove non ci si occupa del risultato, ma dell’aspetto educativo che questo ha nel formare i giovani sul piano individuale e collettivo – si legge sul sito del Miur -. L’attività sportiva diventa allora un valore aggiunto capace di insegnare la disciplina, il rispetto delle regole e delle autorità, il senso di responsabilità, la capacità di fare squadra, il controllo del proprio corpo. Tutti elementi utili, se ci pensiamo, per formare un buon cittadino».

Per il 14enne, l’ammissione al programma è un’opportunità di coniugare il suo percorso scolastico, nel suo primo anno da liceale, con quello sportivo nella squadra Under16 dell’asd Rugby Corato.

La sperimentazione consentirà allo studente di superare le difficoltà causate dalla mancanza di regolare frequenza alle lezioni, senza dover rinunciare al rugby. Per questo è affiancato da due tutor: quello interno al liceo, la professoressa Margherita Leone, e quello esterno, il suo allenatore Cataldo Piccolomo.

Antonio ha iniziato a giocare a rugby a 12 anni, scoprendo questo sport in occasione dei corsi gratuiti tenuti nella sua scuola media. Nei due anni successivi ha fatto parte della squadra Under14 dell’asd Rugby Corato e, in alcune occasioni, è stato selezionato per far parte della rappresentativa regionale pugliese in occasione di tornei di categoria tenutisi in Puglia, Campania, Lazio, Abruzzo, Marche e Sicilia.

Quest’anno Antonio è uno dei giocatori dell’Under16, squadra impegnata nel campionato di categoria nel girone “Puglia-Basilicata-Calabria”. La recente convocazione nella rappresentativa regionale Under16 è un’altra soddisfazione che ripaga i tanti sacrifici settimanali.

Lascia il tuo commento
commenti