Serie B

Terza débâcle consecutiva della Tecnoswitch Ruvo: perde contro la Frata Nardò

Ancora un passo falso per i ragazzi di coach Francesco Ponticiello, che reggono solamente il primo quarto, prima di cedere nettamente alla squadra salentina, trascinata da Niccolò Petrucci

Basket
Ruvo di Puglia lunedì 22 febbraio 2021
di La Redazione
Frata Nardò - Tecnoswitch Ruvo
Frata Nardò - Tecnoswitch Ruvo © Andrea Pasca Nardò

Ieri, nella 12esima giornata di serie B di basket girone D2, è andato in scena l’ennesimo derby stagionale.

Al Palazzetto di viale Cristoforo Colombo, si sono affrontati i padroni di casa della Tecnoswitch Ruvo e la Frata Nardò, entrambe appaiate in classifica a quota 14 punti.

L’unica ottima notizia in casa Tecnoswitch Ruvo è stato il rientro di Ignacio Ochoa che si è riunito ai propri compagnii: buona notizia per i ruvesi, che potranno ricontare sul proprio capitano. L’altra novità è stato l’innesto di Edoardo Buffo, che ha esordito con la squadra bianco-azzurra.

Primo quarto molto equilibrato tra le due squadre: per Ruvo si segnalano i canestri di Gianni Cantagalli, Leonardo Ciribeni (il miglior realizzatore dei suoi con 23 punti), Lazar Kekovic e Bozo Misolic, mentre Nardò risponde con Marcelo Dip, Niccolò Petrucci (monumentale per i suoi), Edoardo Fontana, Federico Burini. Termina così il primo quarto: Ruvo 17 – Nardò 20.

Il secondo periodo è in un unico senso, ossia in favore della squadra salentina. Infatti dopo la tripla realizzata da Riccardo Coviello, che porta Nardò sul +6 (17-23), il coach ruvese Francesco Ponticiello è costretto a chiamare subito il time-out, cercando di chiarire le idee ai propri giocatori.

Ma dopo il minuto di sospensione, purtroppo per la Tecnoswitch Ruvo l’inerzia della gara non cambia. Infatti sale in cattedra Petrucci che con i suoi canestri allunga nel punteggio, creando un bel divario nel parziale. Infatti, si giunge così all’intervallo al seguente punteggio: Ruvo 27 – Nardò 43.

Dopo soli venti minuti di gioco la gara della Tecnoswitch Ruvo è già compromessa. Continua così il momento negativo della squadra ruvese, se si considera anche l’atteggiamento mostrato nelle gare precedenti tra Bisceglie e Taranto.

Nardò continua a essere in pieno controllo della gara, cercando anche di non umiliare i propri avversari.

Da segnalare l’espulsione di Ochoa nel terzo quarto.

Il punteggio finale è il seguente: Ruvo 69 – Nardò 90.

Per la Tecnoswitch Ruvo si tratta del terzo ko consecutivo: viene scavalcata proprio da Nardò scivolando al quarto posto e perdendo anche la differenza canestri con i salentini. Adesso mancano due gare prima della fase a orologio: bisognerà innanzitutto ricompattarsi, con l’obiettivo di chiudere al meglio questa prima fase di campionato.

Il prossimo avversario dei ruvesi sarà l’Action Now Monopoli, oggi sconfitta in quel di Molfetta per 78-69.

Tabellino

Tecnoswitch Ruvo – Frata Nardò  69 – 90

(17-20, 27-43, 49-68, 69-90)

Tecnoswitch Ruvo: Leonardo Ciribeni 23 (8/11, 1/3), Bozo Misolic 8 (3/8, 0/0), Gianni Cantagalli 7 (2/7, 1/5), Edoardo Buffo 7 (2/3, 1/3), Nicolò Basile 6 (0/3, 2/5), Matteo De Leone 6 (3/4, 0/0), Nikola Markovic 5 (1/2, 1/2), Giuseppe Ippedico 3 (1/6, 0/0), Lazar Kekovic 2 (1/2, 0/3), Ignacio Ochoa 2 (1/1, 0/0), Joseph Paulinus 0 (0/0, 0/0), Francesco Poli 0 (0/0,0/0)

Tiri liberi: 7/10 – Rimbalzi: 25 5+20(Leonardo Ciribeni, Matteo De Leone, Nikola Markovic 4) – Assist: 13 (Gianni Cantagalli 5)

Frata Nardò: Niccolò Petrucci 35 (3/5, 7/9), Edoardo Fontana 21(6/7, 2/4), Marcelo Dip 8 (4/9, 0/1), Riccardo Coviello 8 (0/0, 1/3), Federico Burini 7 (2/5, 1/2), Emmanuel Enihe 4 (2/2, 0/1), Mauro Stella 3 (1/1, 0/1), Goran Bjelic 2 (1/1, 0/4), Luka Cepic 2 (1/2, 0/1), Dimitrije Jankovic 0 (0/0, 0/0), Samuele Boccassino 0(0/0, 0/0), Antony Tyrtyshnik 0(0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17/24 – Rimbalzi 33 6+27(Marcelo Dip 9) – Assist: 6 (Federico Burini 3)

 

 

Lascia il tuo commento
commenti