Serie B

Terza vittoria consecutiva per la Tecnoswitch Ruvo. Un successo che significa quarto posto

​Gara combattuta e ben disputata dalla Scandone Avellino che ha dato del filo da torcere ai ruvesi. Nei minuti finali la vittoria in casa Talos Ruvo è targata dall'asse Ciribeni - Cantagalli

Basket
Ruvo di Puglia lunedì 10 maggio 2021
di Giuseppe Tedone
Tecnoswitch Ruvo - Scandone Avellino
Tecnoswitch Ruvo - Scandone Avellino © Talos Basket Ruvo

Ieri pomeriggio, al PalaColombo di Ruvo, si è giocato il recupero della sesta giornata: si sono affrontate la padrona di casa della Tecnoswitch Ruvo e la Scandone Avellino.

Per la Talos Ruvo era importante vincere, perché sarebbe stato garantito il quarto posto, nonostante i ragazzi di coach Francesco Ponticiello abbiano ancora una gara da recuperare contro la capolista Real Sebastiani Rieti. Per la Scandone Avellino la vittoria avrebbe comportato avere un avversario diverso nei play-out.

Nelle gambe dei ruvesi si è notata la tantissima stanchezza nell’affrontare tre partite nel giro di una settimana - tra cui il supplementare a Sant’Antimo.

Dall’altra parte coach Rodolfo Robustelli ha preparato al meglio questa partita: i suoi ragazzi, infatti, sono entrati in campo mettendo in seria difficoltà la Tecnoswitch Ruvo. Al 10' la Scandone Avellino è riuscita a trovare il massimo vantaggio di serata con +8: Ruvo 12 – Avellino 20.

Nel frattempo coach Ponticiello ha provato a scuotere i suoi, affidandosi anche ai giocatori in panchina. Nel secondo quarto la scossa è arrivata: infatti la Tecnoswitch rientra in campo con un piglio diverso rispetto al primo quarto. A trascinare la propria squadra ci hanno pensato i canestri di Nikola Markovic e Gianni Cantagalli, a cui son seguite le realizzazioni di Matteo De Leone e Alberto Di Salvia.

La Scandone Avellino non ha mollato grazie anche alle ottime percentuali dal tiro dei 6.75 m. Per la squadra bianco-verde sugli scudi Alessandro Marra e Valerio Costa: tuttavia gli irpini manderanno anche ben cinque giocatori in doppia cifra che sono Dimitri Sousa, Gianpaolo Riccio e Thomas Monina. Si è giunti così all’intervallo sul seguente parziale: Ruvo 37 – Avellino 36.

Dopo l’intervallo l’inerzia della gara è ritornata in favore della squadra ospite. Infatti la Tecnoswitch Ruvo è stata costretta a inseguire il proprio avversario, riconoscendo loro i meriti perché, non appena i ruvesi sono tornati a un possesso di distanza, Avellino è stata brava nel rispedire indietro gli attacchi ruvesi. Al 30'  il punteggio è stato il seguente: Ruvo 52 – Avellino 56.

L’ultimo quarto si è diviso in due parti: dal 30' al 35esimo minuto gli irpini sono riusciti a gestire il vantaggio accumulato, poi la gara è cambiata. Nel momento decisivo per la Tecnoswitch Ruvo, sono arrivati canestri importanti dell’asse Leonardo Ciribeni Gianni Cantagalli: sul punteggio di 59-65 hanno realizzato due triple consecutive, che sono valse il pareggio. I risultati sono stati ribaltati: sono stati realizzati i punti decisivi per la vittoria finale.

Termina così la partita sul punteggio finale: Ruvo 75 – Avellino 70. Al suono della sirena, la Tecnoswitch Ruvo ha festeggiato perché questo successo significa "quarto posto solitario", a quota 28 punti, dietro le tre corazzate del girone D che sono Rieti, Taranto e Nardò.

Proprio la stessa Rieti sarà la prossima avversaria della Talos Ruvo: la gara chiuderà la seconda fase del campionato, prima dell’inizio dei play-off.

Tabellino

Tecnoswitch Ruvo – Scandone Avellino  75 – 70

(12-20, 37-36, 52-56, 75-70)

Tecnoswitch Ruvo: Gianni Cantagalli 28(2/4,6/14), Nikola Markovic 19(4/8, 1/5), Leonardo Ciribeni 11(3/5, 1/3), Matteo De Leone 7(1/2, 1/2), Bozo Misolic 4(2/2, 0/0), Alberto Di Salvia 3(0/0, 1/2), Ygor Biordi 2 (1/3, 0/0), Lazar Kekovic 1(0/2, 0/1), Edoardo Buffo 0(0/1, 0/0), Sava Razic 0(0/0, 0/0), Joseph Paulinus 0(0/0, 0/0), Giuseppe Ippedico 0(0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19/24 – Rimbalzi: 33 5+28(Ygor Biordi 7) – Assist: 11(Gianni Cantagalli, Alberto Di Salvia 3)

Scandone Avellino: Alessandro Marra 15(4/8,2/6), Dimitri Sousa 12(3/9, 1/3), Thomas Monina 11(4/4, 0/0), Gianpaolo Riccio 10(5/7, 0/4), Valerio Costa 9(3/8, 1/2), Uchenna Ari 6(2/4, 0/2), Nikola Mraovic 5(1/1,1/2), Fabrizio Trapani 2(1/1, 0/2), Danilo Mazzarese 0(0/0, 0/2), Carmine Scianguetta 0(0/0,0/0)

Tiri liberi: 9/13 – Rimbalzi: 33 7+26(Thomas Monina 12) – Assist:10(Alessandro Marra 5)

Lascia il tuo commento
commenti