Ieri, al Palazzetto di viale Colombo

Supercoppa Lnp 2021, buona la prima per la Tecnoswitch Ruvo: battuta la Pavimaro Molfetta

Una bellissima partita molto combattuta da entrambe le parti. La gara si è decisa nei minuti finali con Hidalgo, che ha realizzato un mezzo dalla lunetta, fissando il punteggio finale su 74-72

Basket
Ruvo di Puglia domenica 12 settembre 2021
di Giuseppe Tedone
Tecnoswitch Ruvo - Pavimaro Molfetta
Tecnoswitch Ruvo - Pavimaro Molfetta © Talos Basket Ruvo

Ieri è iniziata la nuova stagione sportiva 2021-2022 della Talos Basket Ruvo, con il primo turno della Supercoppa Lnp 2021.

Al palazzetto di viale Cristoforo Colombo, a Ruvo di Puglia, si sono affrontati i padroni di casa e la Pavimaro Molfetta.

Sugli spalti, dopo tanto tempo, le tifoserie: gli ingressi, tuttavia, sono sempre contingentati in ossequio alla normativa antiCovid.

In casa Tecnoswitch Ruvo si riparte dal coach Francesco Ponticiello e dalle quattro riconferme della passata stagione: Gianni Cantagalli, Leonardo Ciribeni, Nikola Markovic e il ruvese Giuseppe Ippedico, a cui si aggiungono i nuovi innesti.

Dall’altro lato la Pavimaro Molfetta riparte da una nuova guida tecnica, il molfettese Giovanni Gesmundo, e da un gruppo molto rinnovato che conta due ex ruvesi, Matteo Bini (alla seconda stagione a Molfetta) e Lazar Kekovic (nella passata stagione con la canotta bianco-azzurra).

Si tratta della prima gara stagionale: è ovvio che la condizione fisica non sia delle migliori però la Tecnoswitch, in poco meno di un mese di preparazione, comincia già a mostrare un gioco di squadra.

Sugli scudi in casa ruvese il play Shaquille Hidalgo è stato il miglior marcatore con 19 punti. A lui si uniscono anche il solito Leonardo Ciribeni, che ricomincia da dove aveva lasciato con la sua leadership in campo. Da sottolineare anche un’ottima prestazione degli altri innesti Kurt Cassar (10 punti), Mattia Mastroianni (11 punti) e Riccardo Bartolozzi: quest'ultimo, nonostante gli zero punti, ha dominato sotto le plance ma è uscito a causa di 5 falli. Hanno dato anche il loro contributo i tre riconfermati Gianni Cantagalli, che ha realizzato canestri importanti nei momenti decisivi; Nikola Markovic e Giuseppe Ippedico.

Vanno fatti i complimenti alla Pavimaro Molfetta, che ha dato del filo da torcere fino agli ultimi secondi della partita: addirittura i ragazzi di coach Gesmundo hanno avuto anche la palla della possibile vittoria finale ma, per fortuna dei ruvesi, il tiro non è andato a buon fine. In casa bianco-rossa il miglior realizzatore è stato Francesco Infante (25 punti), che ha fatto valere anche valere i suoi centimetri sottocanestro. Poi c'è  Maurizio Tassone (16 punti) che con la sua esperienza sarà un elemento essenziale per la squadra molfettese. Ottima prova anche dell’ex Matteo Bini (13 punti) e Francesco Villa (7 punti).

La gara è stata decisa nell’ultimo minuto di gioco quando, sul punteggio di 73-72, Hidalgo ha subito fallo: si è presentato in lunetta, ha realizzato un mezzo tiro decisivo per la vittoria finale. Terminata così la gara sul seguente punteggio: Ruvo 74 – Molfetta 72.

La Tecnoswitch Ruvo supera il primo turno: la prossima sfidante sarà la vincitrice della partita Liofichem Roseto e Rennova Teramo a Spicchi, che si disputerà oggi alle 18.30.

Tabellino

Tecnoswitch Ruvo – Pavimaro Molfetta   74 – 72

Tecnoswitch Ruvo: Giuseppe Ippedico, Nikola Markovic 7, Mattia Mastroianni 11, Gianni Cantagalli 9, Kurt Cassar 10, Shaquille Hidalgo 19, Leonardo Ciribeni 14, Thomas Monina 4, Riccardo Bartolozzi, Barile n.e., Iurilli n.e, Di Terlizzi n.e. Coach: Francesco Ponticiello

Pavimaro Molfetta: Francesco Villa 7, Guido Scali 4, Lazar Kekovic 7, Matteo Tassone 16, Matteo Bini 13, Francesco Infante 25, Giuseppe Sasso n.e., Silvio Caniglia n.e., Andrea Epifani n.e., Davide Mezzina, Sabit Kodra n.e. Coach: Giovanni Gesmundo

Lascia il tuo commento
commenti