Il weekend sportivo

Vittorie per la Tecnoswitch e per la Fiore di Puglia

Il coach Dimitri Patella: «Non è stata una partita bellissima, ma ci sono momenti della stagione in cui conta solamente vincere, e stasera è stato uno di questi. Confido anche nel pubblico»

Basket
Ruvo di Puglia martedì 18 dicembre 2018
di Giuseppe Tedone
Tecnoswitch Ruvo - Valentino Castellaneta
Tecnoswitch Ruvo - Valentino Castellaneta © Giuseppe Tedone

È stato un week-end più che positivo per le due squadre della palla a spicchi ruvese. Infatti alla vittoria ottenuta sabato dalla Fiore di Puglia Basket in trasferta contro la Polisportiva Basket Bitritto, ieri sera si è unita anche la Tecnoswitch Ruvo contro la Valentino Castellaneta, chiudendo così con due risultati positivi consecutivi l’anno 2018, con più serenità e con la speranza che l’anno nuovo sia decisamente migliore della prima parte stagionale.

In serie C Gold, in calendario si trattava dell’ultima gara del girone d’andata e i ragazzi ruvesi volevano chiudere la prima parte di campionato con una vittoria davanti al proprio pubblico, serviva dare continuità al successo ottenuto in trasferta a Ceglie, provando a segnare una svolta in questa stagione. La Tecnoswitch ha dovuto faticare più del previsto per portare a casa l’intera posta in palio, considerata l’assenza dell’infortunato Angelo Luzza e l’addio di Andrea Presentazi. Va riconosciuto il merito anche al Castellaneta, che ha disputato un'ottima partita, con il grosso rammarico quando nell’ultimo e decisivo periodo, a 05:00 dal suono della sirena, ha sciupato un vantaggio di 9 punti (74-83), favorendo il rientro della squadra barese.

Il primo quarto è in favore dei padroni di casa, che provano ad allungare trascinati dal solito Vanni Laquintana (saranno 24 i punti finali), il quale porta i suoi sul parziale di 15-5. Ma con il passare dei minuti, prima del termine, i tarantini sfruttando anche qualche errore avversario, riuscendo a recuperare lo svantaggio e chiudendo il primo quarto sul 24-20. Nel secondo, il lituano Zilvinas Petraitis si infortuna su un'azione, ma quest’episodio carica ancora di più i suoi compagni di squadra e la gara prosegue punto a punto, con i tarantini a condurre nel punteggio. Prima dell’intervallo la Tecnoswitch è sotto di 5 lunghezze, ma ci pensa ancora Laquintana a ribaltare il parziale, chiudendolo sul punteggio di 50-48. Nella ripresa, lo scenario di gara sembra cambiare un po’; infatti Castellaneta rientra sul parquet con un atteggiamento più grintoso rispetto ai padroni di casa e la speranza di conquistare il colpo esterno. Sugli scudi salgono Federico Angelini e Marco Clemente, allungando nel parziale, ma i ruvesi rimangono aggrappati alla gara grazie a un ottimo Aleksandar Jovic, che nonostante sia gravato di falli, combatte come un leone sotto le plance. L’ultimo quarto inizia con la squadra tarantina in pieno controllo della gara, e con un 1/2 di Luca Cassano allunga sul punteggio di 74-83. La Tecnoswitch sembra subire il contraccolpo, non riuscendo a trovare soluzioni in modo da pungere la squadra avversaria. Ma improvvisamente la gara cambia, perché Ruvo, pur non mostrando un gioco irresistibile, con un break di 9-0 e un fallo subito da Jovic ottiene un gioco da 3 punti e impatta il parziale sull’83-83. Nel possesso, Petraitis trova una tripla fondamentale per i suoi , ma con il passare del tempo prima i canestri di Mattia Marchetti e poi ancora Jovic, invertono la rotta, regalando una vittoria fondamentale alla propria squadra. La partita termina sul punteggio di 90-86 ed è il secondo successo di fila, cosa mai accaduta fino ad adesso.

«È stata una partita particolare - dichiara coach Dimitri Patella a fine gara - , molto bene noi all’inizio, poi molto aggressivi loro, nel secondo tempo ci abbiamo messo un po’ a entrare nel ritmo, ma siamo stati bravi a crederci e a non mollare fino all’ultimo minuto. I miei ragazzi sono stati soprattutto precisi nell’eseguire adeguamenti tattici richiesti in difesa, recuperando il gap di 9 lunghezze, ritornando in gara. Non è stata una partita bellissima, ma come ho detto nello spogliatoio ci sono momenti della stagione dove conta solamente vincere, e questo è stato uno di quelli. Spero che dopo questa vittoria il pubblico continui a seguirci, sostenendoci perché abbiamo bisogno anche del loro apporto.

Dopo tre mesi dal mio arrivo alla guida della squadra, un primo bilancio è assolutamente positivo, ma non per quanto riguarda la classifica, considerato che quando si arriva a stagione in corso non è mai semplice, ma tutto ciò arriverà di conseguenza. Sono assolutamente contento dell’approccio che mettono i miei ragazzi in ogni allenamento, con la speranza che si possano raggiungere al più presto i risultati ambiti a inizio stagione, migliorando la nostra posizione in classifica. Questa piazza merita assolutamente palcoscenici migliori rispetto all’attuale serie, e solo lavorando sodo sì possono raggiungere grandissimi traguardi. Ruvo per me è come una seconda casa, ci tengo a ringraziare tutti i componenti della società, che hanno deciso di puntare su di me. La pausa capita nel momento ideale, nonostante venivamo da un momento molto positivo, ma sicuramente dopo le festività riprenderemo da dove abbiamo lasciato, per preparare al meglio la gara in casa, valevole per la prima giornata del girone di ritorno il prossimo 6 gennaio contro la Nuova Pallacanestro Monteroni».

Tabellino

Tecnoswitch Ruvo – Valentino Castellaneta 90-86

Tecnoswitch Ruvo: B. Bagdonavicius 13, A. Di Salvia 8, V. Laquintana 24, M. Marchetti 13, A. Jovic 16, S. Mascoli 4, G. Ippedico 12, Eremita n.e., Barile n.e., Iurilli n.e. Coach: D. Patella

Valentino Castellaneta: F. Angelini 26, L. Cassano 5, M. Clemente 9, Z. Petratis 32, V. Mihaylov 6, F. Resta 6, G. Carucci n.e., C. Gaudiano n.e., M. Picaro 2, C. Pancallo n.e. Coach: N. Leale

Anche la Fiore di Puglia vince con molta sofferenza la sfida in trasferta contro la Polisportiva Basket Bitritto, conquistando la terza vittoria su altrettante gare, consolidando il primo posto in classifica a punteggio pieno: 6 punti. Per tutti i 40' minuti di gioco è stata una gara molto equilibrata, ovviamente la differenza alla fine l'hanno fatta i giocatori del roster ruvese che vantano più esperienza rispetto all'attuale categoria. Il primo quarto termina sul punteggio di 17-18 in favore della squadra ospite, ma nel secondo quarto i padroni di casa in completo verde provano ad alzare i ritmi della partita, con la speranza di impensierire la compagine ruvese, ma la Fiore di Puglia è molto brava a tener testa, chiudendo anche questo periodo e andando al riposo sul parziale di 31-35.

Dopo l'intervallo i ragazzi allenati da coach Vito Diana vengono trascinati dall'ottima gara dell'ala piccola Roberto Piccaluga, che realizzando 7 punti di fila porta i suoi sul +1, ma tra le fila ruvesi sale in cattedra l'onnipresente Mario Milone, che con i suoi 22 punti finali vanifica i canestri realizzati dalla squadra di casa. Si arriva all'ultimo periodo, in cui continuano a esserci ribaltamenti da una parte e dall'altra. Dopo una tripla del capitano Fabio Aufieri, nell'azione successiva Alessandro Randolfi risponde con un tiro dai 6.75 m, impattando il parziale sul 61-61.

Nell'ultimo possesso, quando mancano nove secondi, Bitritto ha la palla, passano altri secondi e i padroni di casa subendo un fallo usufruiscono di due tiri liberi con esito negativo. Nell'azione va Milone in lunetta, anche lui sbaglia entrambi i tiri liberi, ma per la Fiore di Puglia non è un problema perché essendo in vantaggio sul 65-66 porta a casa un'altra vittoria. Adesso c'è la sosta per le festività natalizie, il campionato riprende il 13 gennaio. I ruvesi affronteranno la Don Bosco Santeramo.

Tabellino

Polisportiva Basket Bitritto - Fiore di Puglia Basket Ruvo 65 - 66

Polisportiva Basket Bitritto: G. Racanelli 2, N. Armenise 14, R. Piccaluga 16, V. Viesti 6, F. Autieri 17, F. Scorza 2, C. Visaggio 8, G. Valentino, M. Micunco, K. Spano. Coach: V. Diana

Fiore di Puglia Basket Ruvo: M. Milone 22, A. Randolfi 19, G. Lasorsa 10, S. Papagno 5, Mariano Lorusso 7, C. Rosito 3, F. Di Domenico, M. Lorusso. Coach: R.Gargano

Lascia il tuo commento
commenti