Serie C Gold

La Tecnoswitch si arrende alla Pallacanestro Lupa Lecce

I ragazzi ruvesi, dopo aver recuperato riavvicinandosi nel terzo periodo (56-54), giocano malamente gli ultimi dieci minuti consegnandosi per 77-61​ ai salentini. Domenica si gioca contro Francavilla

Basket
Ruvo di Puglia lunedì 18 febbraio 2019
di Giuseppe Tedone
Pallacanestro Lupa Lecce - Tecnoswitch Ruvo
Pallacanestro Lupa Lecce - Tecnoswitch Ruvo © Pallacanestro Lupa Lecce

Quello di domenica scorsa e quello di ieri dovevano essere due test importanti in vista dei play-off, ma al momento la Tecnoswitch Ruvo è stata rimandata. Ci sarà tempo per recuperare, esprimendosi al meglio quando inizierà la fase successiva, anche se mancano ancora quattro partite da disputare e in due di queste sfide affronterà la Cestistica Ostuni e la Pallacanestro Ceglie, compagini che al momento la precedono in classifica.

Rispetto alla gara contro il Monopoli, la Tecnoswitch ha fatto dei passi indietro, anche per merito dei padroni di casa della Pallacanestro Lupa Lecce, i quali hanno fatto esordire l’ultimo innesto Matteo Marinelli, un pivot che vanta esperienza anche in serie B e si è aggregato a un roster già ben consolidato, per provare a dare l’ultimo strappo definitivo verso la conquista del primo posto. In compenso Ruvo ha provato con tutte le sue forze a contrastare i leccesi, sconfitti nella gara d’andata, ma questi ultimi volevano vendicarsi e hanno potuto contare anche su Matteo Malaventura, assente nel match del PalaColombo.

Dopo un totale equilibrio nel primo quarto - dove la gara proseguiva punto a punto - terminato con il punteggio di 22-19, nel secondo periodo i giallo-rossi a metà quarto hanno piazzato il break decisivo per allungare sui ruvesi, andando all’intervallo sul +9 (42-33).

I ruvesi, anche sotto nel punteggio, hanno la caratteristica di non mollare mai. Comincia a salire in cattedra il duo Giovanni Laquintana - Benas Bagdonavicius (che risulteranno anche in questa gara i migliori realizzatori). La gara impatta sul punteggio di 54-54, ma prima della chiusura coach Sandro Di Salvatore chiama il time-out e dopo il minuto di sospensione riesce a trovare il canestro del +2 (56-54) con Jure Brajkovic. Ma la reazione della squadra di coach Dimitri Patella dura solamente un quarto, perché negli ultimi dieci minuti i suoi ragazzi si sciolgono come neve al sole. Di questa situazione approfittano subito i leccesi grazie ai canestri di Lorenzo Nolli: si prendono la scena e realizzando 3 triple mandano ko la Tecnoswitch, che subisce i colpi, consegnandosi definitivamente ai propri avversari. Termina così la gara sul punteggio di 77-61.

Complimenti a Lecce per la vittoria conquistata, mentre in casa Tecnoswitch sin da domenica prossima bisogna ritornare al successo per cancellare le due sconfitte consecutive.

Per la Lupa Lecce le buone notizie giungono dal PalaTifo, dove i padroni di casa della Valentino Castellaneta hanno sconfitto l’altra ex capolista, l’Action Now Monopoli, riprendendosi così la vetta della classifica. Anche per Ruvo giungono buone notizie perché il Ceglie si è arreso in casa contro la Libertas Altamura, così i bianco-blu rimangono a 2 punti di distanza dai brindisini, mentre la Cestistica Ostuni, vittoriosa contro la Sunshine Vieste, ha allungato a quattro punti le distanze.

Tabellino

Pallacanestro Lupa Lecce – Tecnoswitch Ruvo 77-61

(22-19, 42-33, 56-54, 77-61)

Pallacanestro Lupa Lecce: A. Rizzato, L. Nolli 9, M. Vranjkovic 17, F. Durini 17, M. Mocavero 2, N. Colucci, M. Marinelli, J. Brajkovic 17, M. Malaventura 15. Coach: S. Di Salvatore

Tecnoswitch Ruvo: G. Laquintana 28, A. Jovic 4, A. Di Salvia 4, B. Bagdonavicius 16, A. Luzza 9, S. Mascoli, M.Marchetti, G. Ippedico, G. De Leo, A. Eremita n.e. Coach: D. Patella

Lascia il tuo commento
commenti