Il weekend sportivo

Una vittoria e una sconfitta per le squadre ruvesi

​La Tecnoswitch ottiene all’ultimo secondo un successo fondamentale blindando il quarto posto e giocando la prima gara dei quarti in casa, nulla da fare per la Fiore di Puglia che cede al Bitritto

Basket
Ruvo di Puglia martedì 19 marzo 2019
di Giuseppe Tedone
Rospetto.com Castellaneta - Tecnoswitch Ruvo
Rospetto.com Castellaneta - Tecnoswitch Ruvo © Valentino Basket Castellaneta

Il bottino della domenica cestistica ruvese è mezzo pieno, infatti sorride solamente la Tecnoswitch Ruvo che, impegnata in trasferta in quel di Castellaneta, ottiene un importante successo battendo i padroni di casa della Rospetto.com Castellaneta con il punteggio finale di 103-104, riuscendo a blindare il quarto posto vista anche la contemporanea sconfitta della Nuova Pallacanestro Ceglie in casa contro la Sunshine Vieste. Arriva la quarta sconfitta stagionale per la Fiore di Puglia Ruvo che perde l’imbattibilità casalinga per 59-63 contro il Basket Bitritto, che supera in classifica proprio la squadra ruvese.

Per il campionato di serie C Gold era di scena l’ultima giornata del campionato valida per decidere i posizionamenti play-off e play-out. Serviva un solo risultato per Ruvo e così è stato, anche se la mente e le orecchie erano rivolte in quel di Ceglie, per ricevere notizie sul risultato finale di gara. L’inizio è in favore dei tarantini che, trascinati dal proprio pubblico, entrano subito ben determinati in campo per provare ad allungare sulla squadra barese; la Tecnoswitch sembra subire la verve della squadra bianco-rossa trascinata dal pivot lituano Zilvinas Petraitis (saranno 40 punti finali per lui) che con il suo canestro segna il primo vantaggio di serata, a cui segue la tripla di Davide Resta che allunga sul punteggio di 19-11. Castellaneta continua a insistere e arriva un’altra tripla con Federico Angelini, ma la Tecnoswitch avverte subito la squadra tarantina che sarà dura ottenere la vittoria finale, infatti si riavvicina grazie ai canestri di Benas Bagdonavicius e Mattia Marchetti. Ma prima della chiusura del primo periodo, Castellaneta riallunga portandosi sul 31-22. Il secondo quarto cambia la partita, perché la squadra barese rientra in campo con un atteggiamento diverso rispetto ai primi dieci minuti, inizia a scaldare la mano Vanni Laquintana con due triple, seguito ancora da Bagdonavicius e dal neo-entrato Mirko Gentili, che fanno segnare il primo vantaggio in casa ruvese. La Tecnoswitch riesce ad andare all’intervallo sul +6 (47-53).

Nella ripresa il monologo è lo stesso del quarto precedente, grazie a due triple del solito Laquintana. Ruvo trova il massimo vantaggio di serata, +11 (50-61), ma la squadra jonica non demorde rosicchiando punti, andando sul 65-70, per poi portarsi a un solo possesso di distanza, ma ci pensano i canestri di Marchetti e Laquintana a ridar fiato alla propria squadra. Negli ultimi dieci Ruvo prova a riallungare sfruttando i canestri di Giuseppe De Leo, con la Tecnoswitch che trova anche il +12 ma con Castellaneta che non muore mai, recuperando punti alla squadra barese. Gli ultimi secondi sono al cardiopalma, i tarantini riescono a impattare il parziale sul 103-103, quando sembra andare verso l’over-time un fallo fischiato ad Angelini su Laquintana porta la guardia monopolitana dal tiro della lunetta. Realizza 1/2, regalando comunque la vittoria alla sua squadra.

Le buone notizie non finiscono qui, perché Ceglie non riesce a battere Vieste e quindi la Tecnoswitch Ruvo chiude al quarto posto a quota 26 punti e il 7 aprile nei quarti di finale sfiderà proprio la squadra messapica. Adesso ci sono due settimane di stop prima dell’inizio dei play-off.

Tabellino

Rospetto.com Castellaneta – Tecnoswitch Ruvo 103-104

(31-22, 47-53, 75-79, 103-104)

CASTELLANETA: Angelini 18, Clemente 10, Mihajlov 10, Petraitis 40, Resta 8, Picaro n.e, Cassano, Gaudiano, Moliterni 14, Pancallo 3. Coach Leale.

RUVO: Marchetti 10, Laquintana 32, Jovic, Bagdonavicius 28, Di Salvia 10, Mascoli 9, Ippedico 2, Luzio n.e., De Leo 8, Gentili 5. Coach Patella.

Nel campionato di prima divisione per la 15esima giornata al PalaColombo di Ruvo era in programma la sfida tra le due capoliste Fiore di Puglia Ruvo e Basket Bitritto, ma al termine dei 40 minuti a gioire è la squadra ospite, che è riuscita a espugnare il parquet ruvese, segnando la prima sconfitta stagionale interna.

Partita molto equilibrata, anche se gli ospiti iniziano bene con un parziale di 0-6 targato Vito Viesti e Daniele Fracasso, ma la squadra ruvese risponde subito con i canestri di Mariano Lorusso e Mario Milone, chiudendo così il primo quarto sul parziale di 15-14, ma anche il secondo periodo la Fiore di Puglia lo chiude in vantaggio sul 32-30.

Anche dopo l’intervallo i padroni di casa riescono a essere in pieno controllo della gara, ma nell’ultimo periodo l’inerzia del match cambia, con Bitritto che recupera i punti di vantaggio, riuscendo ad aggiudicarsi nel parziale il quarto (11-20), beffando proprio la Fiore di Puglia, che getta al vento una vittoria quasi sicura. Termina così la gara sul punteggio di 59-63.

Con questa vittoria il Basket Bitritto scavalca proprio i ruvesi in classifica, rimanendo in vetta a pari merito a 18 punti con la Junior Molfetta vittoriosa contro i Cavaliers Trani, mentre la Fiore di Puglia rimane ferma a quota 16 punti con la Nuova Virtus Corato, vittoriosa nell’importante sfida contro la Fidens Giovinazzo.

Lascia il tuo commento
commenti