Finale playoff

Tecnoswitch a un passo dalla B, battuta anche in gara 3 l’Action Now Monopoli

Il play Giuseppe Ippedico:«Il segreto di questo gruppo è rimanere tutti uniti e concentrati, ma anche lottare per la nostra maglia, ma soprattutto per la nostra città e per i nostri tifosi»

Basket
Ruvo di Puglia lunedì 20 maggio 2019
di Giuseppe Tedone
Tecnoswitch Ruvo - Action Now Monopoli
Tecnoswitch Ruvo - Action Now Monopoli © Talos Basket Ruvo

Ieri sera presso il PalaColombo di Ruvo è andato di scena, il terzo atto della finale play-off tra la Tecnoswitch Ruvo opposta all’Action Now Monopoli. Prima della gara la serie è sull’1-1, dopo l’exploit ruvese in trasferta, quindi i bianco-blu volevano assolutamente fare una bella figura davanti al proprio pubblico, a proposito era da tantissimi anni che il palasport non fosse così gremito(a cui si uniscono anche i tantissimi sostenitori giunti da Monopoli), per questo la Tecnoswitch Ruvo ha già ottenuto il suo primo obiettivo stagionale, quello di riavvicinare i tifosi alla propria squadra.

Rispetto alle due gare precedenti, quella di ieri è stata ricca di molta tensione, come dimostra anche il bassissimo punteggio finale, dove le percentuali sia del Ruvo e sia del Monopoli non sono state eccellenti, ma tutto ciò quando si gioca una finale al meglio di 5 gare. L’Action Now sembra iniziare meglio la gara rispetto ai ruvesi, grazie al solito Mauro Torresi Lelli che continua nella precisione al tiro, ma con il passare dei minuti Ruvo comincia piano piano ad ingranare, venendo fuori grazie ad un’intraprendente Alberto Di Salvia, il quale riesce a tener a bada il pericolo Santiago Paparella e il solito trascinatore Vanni Laquintana, che comincia a prendersi la squadra sulle spalle, chiudendo in vantaggio il primo quarto sul parziale di 19-17. . Nel secondo quarto la Tecnoswitch continua a mantenere il minimo e rosicato vantaggio, con Monopoli dal canto suo, che non vuole far scappar via i ruvesi. Continua la sfida tra i due trascinatori da una parte Laquintana e dall’altra Torresi Lelli, vinta dal primo per la gioia e fortuna dei padroni di casa. Si va così all’intervallo sul parziale di 39-34.

Il terzo quarto verrà ricordato in questa serie per il parziale più basso di tutte le gare, infatti entrambe le compagini non riescono a segnare, a dimostrazione della tantissima tensione presente sul parquet. Il primo canestro del periodo lo segna Boris Bosnjak realizzando 1/2 dalla lunetta. Anche la Tecnoswitch riesce a muovere la retina del canestro, tornando dopo tanti minuti a segnare. Dopo il 9-6 del terzo periodo, il parziale è sul 48-40. Nell’ultimo periodo il coach monopolitano Gianpaolo Ambrico prova a cambiare qualcosa, cercando di smuovere la propria squadra, schierando la difesa a zona, riuscendo a mettere in difficoltà i ruvesi. Infatti la Tecnoswitch sembra non riuscire a trovare dei rimedi, mentre per Monopoli sale in cattedra il solito Torresi Lelli, superando nel punteggio i padroni di casa, riuscendo anche a ritrovare il massimo vantaggio di serata sul punteggio di 52-57.

Il PalaColombo sembra ammutolito a differenza dei tifosi monopolitani che stanno provando il colpaccio in quel di Ruvo, ma la Tecnoswitch ha la pelle dura e con un break di 7-0, spegne definitivamente le speranze della squadra ospite. Infatti nel momento decisivo ci pensa uno dei tre ruvesi Giuseppe De Leo a realizzare la tripla del 57-57, nell’azione il buon Mattia Marchetti riesce a rubar palla e a segnare in contropiede riportando i suoi in vantaggio. Monopoli riesce a pareggiare dopo un fallo fischiato a Marchetti, ma dopo il 2/2 dalla lunetta, non segnerà più. Sul 61-59, Laquintana subisce il 5 fallo di Paparella, che abbandona la gara. La mano di Laquintana realizzando i due canestri, che sanciscono la vittoria finale e l’apoteosi per l’intero palazzetto. Il punteggio finale è di 63-59. Adesso subito testa a giovedì, quando sempre al PalaColombo andrà di scena gara 4 alle ore 21:00, i padroni di casa vorranno sfruttare ancora il fattore campo chiudendo definitivamente la contesa, mentre dalla parte opposta Monopoli giungerà con l'intenzione di fare lo sgambetto alla Tecnoswitch Ruvo, provando a riportare la serie in casa a Mola.

«Dopo la pesante sconfitta subita in gara 1, siamo stati bravi a reagire di gruppo - dichiara il capitano Giuseppe Ippedico -, infatti in gara 2 ha vinto il collettivo, lottando fino all'ultimo su ogni pallone, adesso siamo riusciti a portare la serie dalla nostra parte, ma sappiamo che non abbiamo fatto ancora nulla, ci manca ancora solo una partita e dobbiamo rimanere concentrati per portare a casa l'intero obiettivo. Uno dei segreti di questo meraviglioso gruppo è rimanere uniti, perchè adesso l'energia che trasmettiamo in campo, la percepiamo anche dai nostri tifosi. Un altro segreto sarà sicuramente la concentrazione, il rimanere attaccati alla nostra città e anche verso la squadra che affrontiamo, continuando a lavorare nei prossimi giorni, preparando al meglio la prossima gara.

E' vero l'inizio di stagione non è stato molto positivo, visto che nel girone d'andata abbiamo lasciato parecchi punti per strada, a ciò si unito anche il cambio di allenatore, ma nonostante le tante difficoltà, ho sempre pensato che la squadra fosse stata costruita per lottare nelle prime posizioni, migliorando giornata dopo giornata, cercando di arrivare dove qualcuno di noi, non è mai arrivato, con l'obiettivo di toglierci tanti bei sassolini dalla scarpa. Da ruvese sto vivendo delle bellissimi emozioni, visto che le avevo vissute solamente in tribuna con la mia famiglia, adesso viverle all'interno di un parquet e tutta un'altra cosa».

«Sono contento delle prestazioni dei miei giocatori sia dopo gara 2 e anche in gara 3 - dichiara a fine gara il coach Dimitri Patella -. E' vero adesso stiamo conducendo la serie sul 2-1, ma è come se fossimo ancora 0-0, non abbiamo fatto ancora nulla solo un piccolo passettino in avanti, ci manca ancora un altro importantissimo passo. E' ovvio che mi aspettavo che la mia squadra reagisse dopo la debacle in gara 1, indipendentemente da come finirà sono convinto che renderemo cara la pelle fino all'ultimo secondo. Sì la tripla di Giuseppe De Leo, ci ha permesso di rientrare in gara, visto che la partita ci sta sfuggendo di mano, lui era in campo per fare quello, sa cosa mi aspetto sia in attacco e sia in difesa, sa che può prendersi quel tipo di responsabilità, perchè ha la mia assoluta fiducia lui come tutti gli altri ragazzi, c'era anche la possibilità che sbagliasse, ma era comunque una buona scelta e ha segnato perchè era una buona scelta.

Mauro Torresi è un giocatore di spessore e non centra nulla con la categoria della serie C Gold, il suo CV parla da se, visto che ha militato per parecchi anni in serie B in squadre che ambivano a vincere arrivando in semifinale o finale, è ovvio che possa prendersi determinate responsabilità, tutto a vantaggio del Monopoli che se lo tiene stretto.

Giovedì c'è un'altra partita, gara dopo gara è stato il nostro refrain di tutta la stagione, affrontiamo questo match preparandolo come abbiamo sempre fatto, cercando di migliorare quei particolari che non sono stati molto positivi, mettendo dentro tutto quello che abbiamo. Sono davvero contento dello spettacolo che stiamo offrendo in questa finale, correttezze da parte di entrambe le tifoserie, pubblico molto caloroso ed è meraviglioso per l'intero movimento cestistico pugliese. Dopo subito gara 2 ho detto che entrambe le piazze meriterebbero di essere promosse in serie B e sarebbe magnifico che questo possa accadere. Sono contentissimo per tutta la città di Ruvo, soprattutto perchè siamo riusciti a riportare quell'entusiasmo che mancava da tantissimi anni e la cornice di pubblico presente sugli spalti, è la dimostrazione che Ruvo vive di basket».

Tabellino

Tecnoswitch Ruvo – Action Now Monopoli 63 – 59

(19-17, 39-35, 48-40, 63-59)

Tecnoswitch Ruvo: B. Bagdonavicius 12, A. Di Salvia 13, A. Jovic 6, G. Laquintana 25, M. Marchetti 4, G. De Leo 3, M. Gentili, G. Ippedico, A. Luzza, S. Mascoli n.e. Coach: D. Patella

Action Now Monopoli: B. Bosnjak 8, M. Annese 4, S. Paparella 8, M.Formica 2, D. Zaric 4, M. Torresi Lelli 22, A. Bruni n.e., A. Calisi 6, R. Rollo 3, G. Barnaba 2. Coach: G. Ambrico

Lascia il tuo commento
commenti