Serie B

Torna alla vittoria la Tecnoswitch Ruvo in casa contro la Scandone Avellino

Dopo le due sconfitte consecutive, arriva finalmente una reazione della squadra bianco-azzurra, che non permette mai a quella campana di essere in partita. Domenica prossima il derby contro Corato

Basket
Ruvo di Puglia lunedì 21 ottobre 2019
di Giuseppe Tedone
Tecnoswitch Ruvo - Scandone Avellino
Tecnoswitch Ruvo - Scandone Avellino © Giuseppe Tedone

Dopo il turno infrasettimanale, subito in campo, e la Tecnoswitch Ruvo è tornata al successo, dopo due sconfitte consecutive, battendo al PalaPoli di Molfetta la Scandone Avellino, società che l’anno scorso militiva in serie A e per problemi societari ha rinunciato all’iscrizione alla massima serie, ripartendo con una nuova società dalla serie B, in cui nonostante le tantissime difficoltà è riuscita a iscriversi al terzo campionato nazionale.

In casa irpina è stata una gara speciale per il ruvese Giuseppe De Leo, che dopo aver ottenuto la promozione in serie B con la canotta ruvese, ha iniziato una nuova esperienza ripartendo dalla squadra avellinese. Tornando alla partita, sin dall’avvio la Tecnoswitch ha fatto la voce grossa, non ci stava a lasciare altri punti per strada, e forse in questo momento non poteva capitare un avversario migliore di Avellino per ripartire.

Che non è serata lo si capisce sin da subito, quando i ragazzi di coach Gianluca De Gennaro sbagliano tantissimi tiri liberi (21 su 34) e ottengono una bassa percentuale anche dal tiro dei 3 punti, al contrario della squadra bianco-azzurra che nei primi minuti del primo quarto è trascinata dai canestri del capitano Ignacio Ochoa, il quale da veterano prende la squadra sulle spalle. Lo seguono il solito Vanni Laquintana, Matteo Bini e Nicolò Bertocco. L’altra nota lieta arriva dall’ultimo arrivato in casa ruvese Sava Razic, classe 2000, che nei 21 minuti di gioco concessi dal coach Dimitri Patella fa intravedere qualcosa del suo talento e soprattutto che lo stesso allenatore può contare su di lui per il prosieguo del campionato. Il primo quarto si chiude sul parziale di 20-11. Anche nel secondo quarto l’inerzia della gara è sempre in mano alla squadra di casa che va all’intervallo sul 43-29.

Nella ripresa il divario tra le due compagini aumenta con il passare dei minuti, con la squadra ospite che ormai ha mollato la presa, fino alla differenza massima di 40 punti, infatti la gara termina sul punteggio di 95-55.

Nonostante la sconfitta, la squadra avellinese viene applaudita da una cinquanta di tifosi giunta a Molfetta per sostenere i ragazzi, capendo la situazione critica che sta attraversando la propria società, mentre in casa Ruvo ritorna il sereno ed è una buona iniezione di fiducia, in vista della prossima giornata, quando al PalaLosito andrà in scena il derby contro l’Adriatica Industriale Corato, rivalità molto sentita da due città distanti da 7 km. Palla a due alle 18 di domenica 27 ottobre.

Tabellino

Tecnoswitch Ruvo – Scandone Avellino95-55

(20-11, 43-29, 75-42, 95-55)

Tecnoswitch Ruvo: I. Ochoa 11, S. Bonfiglio 11, A. Di Salvia 4, G. Laquintana 26, M. Bini 14, N. Bertocco 17, G. Dushi, G. Barnaba, A. Eremita, M. De Leone 5, Z. Ravic 7. Coach: D. Patella

Scandone Avellino: A. Bianco 9, D. Marzaioli 9, B.Ondo Mengue 13, G. De Leo 4, A. Locci 10, S. Iovinella, G. Scardino 1, V. Ventrone, L. Pappalardo, L. Cherubini 7, L. Genovese 2, V. Rajacic. Coach: G. De Gennaro

Lascia il tuo commento
commenti