Serie B

Si ferma a Palestrina la striscia positiva della Tecnoswitch Ruvo, che cede per 91-67

Dimitri Patella: «Se guardiamo il risultato usciamo con le ossa rotta, ma se i miei ragazzi giocano come sanno possiamo giocarcela contro tutti e soprattutto contro squadre più forti sulla carta»

Basket
Ruvo di Puglia martedì 12 novembre 2019
di Giuseppe Tedone
Citysighseeing Palestrina - Tecnoswitch Ruvo
Citysighseeing Palestrina - Tecnoswitch Ruvo © Talos Basket Ruvo

Sicuramente le trasferte in terra laziale sono da dimenticare per la Tecnoswitch Ruvo. Su tre gare disputate lì, sono arrivate altrettante sconfitte e nel girone di andata ci sarà un’altra trasferta a Valmontone il 1° dicembre, con la speranza che si riesca a invertire il trend negativo.

Palestrina è una delle squadre candidate ai vertici del campionato di serie B e ha ottenuto 7 vittorie su 8 giornate disputate; Ruvo arrivava da una striscia positiva in terra romana, non avendo nulla da perdere considerati i due diversi obiettivi stagionali. Eppure partono bene i ragazzi di coach Dimitri Patella che riescono nei primi minuti di gioco a mettere in difficoltà i padroni di casa, trascinati da un monumentale Vanni Laquintana, che già nel primo quarto va vicino alla doppia cifra. La Tecnoswitch trova un minimo vantaggio portandosi sul parziale di 9-16, ma poi sale in cattedra il play di casa Simone Rischia realizzando due triple consecutive e Palestrina riesce a trovare un break di 10-0, ribaltando lo svantaggio iniziale.

Nel secondo periodo la squadra romana riesce a gestire qualche punto di vantaggio accumulato, fino ad allungare sul parziale di 27-19, ma ci pensa il solito Laquintana a riportare i suoi in gara e coach Francesco Ponticiello è costretto a chiamare subito il time-out. Ma dal minuto di sospensione sembra uscirne meglio Palestrina, trovando i canestri dell’allungo prima dell’intervallo con Iba Koite Thiam, Gianmarco Rossi e Riccardo Bortolozzi e andando a riposo sul parziale di 40-30.

Dopo la pausa, la Tecnoswitch riparte da una tripla del play Simone Bonfiglio, a cui purtroppo seguirà un canestro da 3 di Marco Mennella, che prima di questa partita aveva una percentuale bassissima e proprio contro i ruvesi ha invertito la rotta. Da qui in avanti la gara è sempre a senso unico ed è nel terzo periodo che si decide l’esito finale quando il tabellone al 30' segna Palestrina 68 - Ruvo 42. Qui si spengono definitivamente le speranze ruvesi, che sicuramente hanno risentito anche dal punto di vista realizzativo del poco apporto del capitano Ignacio Ochoa, ex della partita.

Tutto sommato ci può stare la sconfitta, ma la Tecnoswitch Ruvo ovviamente deve ripartire dalle cose positive dimostrate durante la gara, ma soprattutto c’è da riflettere sul fatto che alle prime difficoltà la squadra non riesce a reagire, è già successo contro Luiss e Stella Azzurra Roma, ma il tutto rientra nel percorso della squadra barese, che giornata dopo giornata deve riuscire a ottenere punti fondamentali per raggiungere il prima possibile l’obiettivo prefissato a inizio stagione, ossia la salvezza. Adesso la Tecnoswitch Ruvo è attesa da un doppio impegno casalingo: il primo sabato 16 a Molfetta contro la Bawer Matera e la settimana successiva contro la Frata Nardò.

«Torniamo da Palestrina con una sconfitta pesante nel punteggio, 91-67, maturato nel finale – dichiara a fine gara coach Dimitri Patella -. Ovviamente dobbiamo ripartire dalle cose positive dimostrate durante i 40 minuti di gioco. Loro sono una squadra forte, preparata e profonda anche dalla panchina, a ciò aggiungi due canestri di Andrea Barsanti dai 9 metri con l’uomo addosso e Mennella che fino ad oggi aveva il 20% dai 6,75 metri e stasera ha tirato con l’80%!

Ma nonostante la sconfitta, sono convinto che se i miei ragazzi giocano sempre come sanno, possiamo giocarcela contro tutti, ma soprattutto affrontare anche al meglio squadre più forti di noi sulla carta. Adesso ci attendono due gare casalinghe, dobbiamo cercare di fare tutto per mantenere inviolato il fattore campo, perché può essere determinante nel campionato di serie B. Mi aspetto l’apporto anche da parte dei tifosi ruvesi e non solo, anche dai molfettesi che ci sono appassionati alla nostra squadra, perchè solo così possiamo raggiungere al più presto l’obiettivo che la società si è prefissato a inizio stagione, la salvezza. Sono convinto che già da sabato i ragazzi entreranno in campo per riscattare questa sconfitta».

Tabellino

Citysightseeing Palestrina – Tecnoswitch Ruvo91 – 67

(19-16, 40-30, 68-42, 91-67)

Citysightseeing Palestrina: F. Moretti, S. Rischia 8, G. Rossi 16, M. Mastroianni 5, R. Bartolozzi 9, M. Mennella 14, C. Chukwuebuka, A. Cecconi 2, A. Barsanti 15, A. Cacace 5, A. Agbogan 5, I. Thiam 12. Coach: M. Ponticiello

Tecnoswitch Ruvo: I. Ochoa 6, S. Bonfiglio 6, A. Di Salvia 3, G. Laquintana 22, F. Poli, M. Bini 16, N. Bertocco 5, G. Barnaba 3, A. Eremita n.e., M. De Leone 4, S. Razic 4. Coach: D. Patella

Lascia il tuo commento
commenti