Serie B

La Tecnoswitch Ruvo non sbaglia la seconda partita del nuovo anno: battuta la Stella Azzurra Roma

​Matteo De Leone:« E’ stata una vittoria fondamentale in ottica salvezza, nonostante abbiamo vissuto una settimana molto particolare. Volevamo subito riscattarci dopo la sconfitta contro Sant’Antimo»​

Basket
Ruvo di Puglia domenica 12 gennaio 2020
di Giuseppe Tedone
Tecnoswitch Ruvo - Stella Azzurra Roma
Tecnoswitch Ruvo - Stella Azzurra Roma © Giuseppe Tedone

Nella prima partita casalinga del 2020, la Tecnoswitch Ruvo non sbaglia la seconda partita di fila, battendo una diretta concorrente alla salvezza e, soprattutto, riuscendo a ribaltare la differenza canestri rispetto alla gara d’andata.

C’era subito voglia di riscatto da parte della squadra bianco-azzurra, dopo la sconfitta rimediata nel turno precedente. Ed è stato proprio così: con l’inizio del girone di ritorno, la Tecnoswitch Ruvo vuole provare a recuperare alcuni punti persi nella prima parte di stagione, in modo da ottenere il più presto possibile la salvezza, provando chissà a togliersi altre soddisfazioni.

Nel giorno in cui in casa ruvese c’era l’esordio di Arsenije Stepanovic e l’addio di Giuseppe Ippedico, capitano della promozione in serie B - andrà a giocare con la Pavimaro Molfetta- gli ex suoi compagni ci tenevano a lasciarsi con una vittoria.

Rispetto alla precedente gara nelle file romane, non c’era l’ala Lazar Kekovic, che fu il trascinatore della vittoria finale, ma al cospetto la squadra barese ha dovuto far fronte a un’ottima squadra, nonostante la giovanissima età. Infatti, i romani di coach Massimo Prosperi hanno provato in tutti i modi a rimanere in partita trascinati da Matteo Visintin e Marco Rupil, ma anche sotto le plance dai lunghi Dut Mabor, Joel Fokou e Kevin Ndzie.

Mentre in casa Tecnoswitch Ruvo ci hanno pensato il solito Vanni Laquintana (25 punti finali), Nicolò Bertocco nonostante nel primo quarto sia stato condizionato da tre falli, il play Simone Bonfiglio e il capitano Ignacio Ochoa.

Coach Dimitri Patella ha potuto affidarsi anche all’apporto della panchina grazie agli ingressi di Daniele Dell’Uomo, sempre più integrato nei meccanismi ruvesi, Matteo De Leone e anche l’ultimo arrivato Stepanovic, la cui presenza garantisce più rotazioni al roster bianco-azzurro.

Gara sempre in controllo da parte dei ruvesi, che provano ad allungare nel secondo periodo prima dell’intervallo, ma devono fare i conti con un ottimo avversario. Le due squadre vanno al riposo sul parziale: Ruvo 40 Stella Azzurra 36.

Anche nei successivi periodi l’andamento della gara è sempre lo stesso, con Laquintana e Company che tentano sempre il mini allungo, fino agli ultimi del quarto tempo dove la Stella Azzurra Roma non riesce più ad agganciare la squadra di casa.

Termina così la partita con il punteggio di 91-82, con la Tecnoswitch Ruvo che, in attesa delle restanti gare, supera proprio la Stella Azzurra Roma in classifica, portandosi a quota 16 punti mentre i romani rimangono fermi a 14.

Nel prossimo turno i ruvesi saranno impegnati in trasferta in quel di Scauri e nonostante la penultima posizione occupata dalla squadra romana, la Tecnoswitch Ruvo dovrà essere brava nel valutare l’avversario, provando a invertire il trend negativo esterno.

« Ci tenevamo a portare a casa i due punti – dichiara l’ala Matteo De Leone -, soprattutto perché ottenuta contro una diretta concorrente alla salvezza. Sapevamo che nonostante la loro giovane età, sono una squadra molto combattiva sia in casa e sia in trasferta.

Ogni giorno allenamento dopo allenamento, tutti ci impegniamo al massimo in modo da arrivare pronti il sabato o la domenica per la partita. Ci tenevamo subito a riscattare la sconfitta subita contro Sant’Antimo, dovuta secondo me anche ad un po’ di sfortuna, però questa settimana abbiamo lavorato molto bene, nonostante siamo stati un po’ di condizionati da influenze e infortuni vari».

« E’ stata una vittoria fondamentale per noi – dichiara coach Dimitri Patella -, visto che venivamo da una settimana particolare dopo la partita rocambolesca di domenica scorsa, ma anche dovuti a parecchie assenze come Bini con il problema alla schiena e Laquintana e Dell’Uomo influenzati.

E’ vero gennaio può diventare il mese decisivo per le sorti del nostro campionato, ma come dico sempre bisogna pensare partita dopo. Subito testa alla prossima sfida, dove domenica saremo attesi da una trasferta difficile come quella di Scauri.

Sono davvero contento per la prestazione di stasera, perché ho potuto rotare tutti i ragazzi, e la cosa fondamentale è l’importanza di tutta la squadra, potendo contare su ogni singolo giocatore.

Voglio spendere delle belle parole per la Stella Azzurra Roma, sono anni ormai che hanno portato avanti un progetto, ossia quello di puntare sui migliori prospetti per il futuro cestistico italiano. Nonostante la loro giovane età, voglio complimentarmi con il mio collega Massimo Prosperi, perché insieme alla società e al suo staff, stanno disputando un ottimo lavoro».

Tabellino

Tecnoswitch Ruvo – Stella Azzurra Roma 91-82

(22-21, 40-36, 60-52, 91-82)

Tecnoswitch Ruvo: I. Ochoa 7, S. Bonfiglio 15, A. Di Salvia 4, G. Laquintana 25, F. Poli n.e., M. Bini 2, Nicolò Bertocco 10, D. Dell’Uomo 2, A. Stepanovic 5, M. De Leone 11, S. Razic n.e. Coach: D. Patella

Stella Azzurra Roma: T. Reale 6, J. Fokou 6, A. Mouaha 5, K. Ndzie 6, M. Visintin 18, D. Mabor 8, M. Ghirlanda 4, D. Bocevski n.e., E. Innocenti 4, M. Rupil 19, T. Camponeschi n.e. Coach: M. Prosperi

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette