Al 3’ del secondo tempo

Aggressione all’arbitro, sospesa Ruvese – Football Altamura

​La partita era ferma sul risultato di 1-0 in favore dei padroni di casa. Il responsabile è Sardone, numero 5 della squadra ospite. In settimana sono attesi i provvedimenti del giudice sportivo​

Calcio
Ruvo di Puglia lunedì 11 febbraio 2019
di La Redazione
Ruvese-Virtus Mola Calcio
Ruvese-Virtus Mola Calcio © RuvoLive.it

La gara tra la Ruvese e il Football Altamura è stata sospesa al 3’ del secondo tempo sul risultato di 1-0 per i padroni di casa a causa di un’aggressione all’arbitro da parte di un calciatore della squadra ospite. In settimana sono attesi i provvedimenti del giudice sportivo, che sicuramente assegnerà il 3-0 a tavolino ai nerazzurri.

La cronaca del match parla di un primo tempo con la Ruvese che mette alle strette un Altamura la quale, per tutta la durata dei primi 45’, commette numerosi falli interrompendo continuamente il gioco e raccogliendo diversi cartellini gialli. Le occasioni per i padroni di casa arrivano prevalentemente da calci piazzati, con Del Vecchio e Ndongo Ndzinga, che calciano alto due punizioni dal limite dell’area. Al 41’ arriva il vantaggio con Pellegrini, che viene steso in area di rigore da Ragone. Dal dischetto si presenta Jallow che realizza la rete dell’1-0.

Alla ripresa del secondo tempo la Ruvese inizia a spingere forte e al terzo minuto c’è l’ennesimo fallo al limite dell’area degli altamurani. L’arbitro estrae il secondo giallo e il cartellino rosso al capitano Laureri. Da questo momento si scatena il caos, con i giocatori altamurani in maglia nera che circondano l’arbitro in quelle che sembrano delle veementi proteste, finché il numero 10 Luciano Donnazita spintona diverse volte il direttore di gara, il quale estrae il rosso diretto. A questo punto tutti i calciatori in maglia nera si avventano contro l’arbitro, in particolare dalle retrovie arriva il numero 5, Sardone, che lo colpisce con un calcio al ginocchio. Sentendosi in pericolo, il direttore di gara fischia la fine della partita cercando di allontanarsi, ma ancora il giocatore lo colpisce con uno schiaffo in pieno volto.

A questo punto interviene dalla panchina ruvese mister Giangaspero che sottrae l’arbitro dalla caccia in cui si lanciano alcuni giocatori dell’Altamura e lo accompagna negli spogliatoi dall’uscita esterna, accompagnato dai carabinieri della sezione locale di Ruvo di Puglia.

Lascia il tuo commento
commenti