Futsal

Vittoria per la Be Board contro il Diaz, nulla da fare per la Public Ruvo contro il Cus Foggia

I ragazzi di mister Piacenza sì riprendono quello perso per strada sabato scorso, mentre continua il periodo negativo dell’altra squadra locale, la quale sembra essersi infilata in un tunnel

Calcio
Ruvo di Puglia lunedì 14 gennaio 2019
di Giuseppe Tedone
Be Board Ruvo - Diaz
Be Board Ruvo - Diaz © Asd Futsal Ruvo

Vi raccontiamo un’altra giornata sportiva del calcio a 5, in cui sono scese in campo sia la Be Board sia la Public Ruvo. In questo weekend a sorridere sono solo i bianco-rossi, che al Palacolombo fanno il proprio dovere, ritornando al successo per 4-3 contro il Diaz, iniziando il girone di ritorno con una vittoria e bissando il successo dell’andata.

Tra le fila della Be Board rientrava dal turno di squalifica Mazzone, ma sul tabellino di gara non risulta il suo nome, a dimostrazione che la squadra sa vincere anche senza i suoi goal, però la presenza sì è sentita, favorendo di certo i propri compagni di squadra. Con questa vittoria, i ruvesi si sono ripresi ciò gli era stato tolto lo scorso sabato, quando nei minuti finali hanno visto sfumare la vittoria. Questa volta il destino è stato benevolo con la Be Board.

I quattro goal dei bianco-rossi sono stati segnati dai due spagnoli: l’universale Cristian Iglesias Ballesteros e il centrale Ivan Marquinia Gonzales, a seguire la doppietta dell’intermedio Antonio Amoruso. Mentre in casa biscegliese le reti sono state messe a segno dall’ala-pivot spagnola German Romero Amaro, l’universale Francesco Acquaviva e il laterale Giuseppe Russo. Termina così la partita sul punteggio di 4-3, a fine gara i ragazzi di mister Piacenza sono andati sotto gli spalti per ricevere gli applausi dei propri tifosi, i quali non rinunciano mai a sostenere i propri beniamini.

Con questo successo, la Be Board sale al quarto posto in classifica a quota 22 punti, approfittando del passo falso del Futura Matera, uscita sconfitta sempre in terra lucana contro il Guardia Perticara, abbandonando l’ultimo posto in classifica e portandosi a un punto dal Diaz.

Ennesima sconfitta per l’asd Public Ruvo, per la quale continua il momento negativo. Sembra che i ruvesi siano entrati in un tunnel da cui non riescono a uscire. La squadra veniva dalla pessima figura nel turno precedente, sconfitta dal fanalino di coda Pellegrino Sport C5, che non aveva ancora vinto una gara e ha trovato il primo successo stagionale proprio contro i ruvesi. Questi ultimi conducevano con il punteggio di 6-1. Improvvisamente si è spenta la luce nei ragazzi bianco-azzurri e la squadra ospite ne ha approfittato per realizzare ben 6 reti, espugnando il Polivalente. Dopo questa debacle ci si aspettava la reazione nella prima giornata di ritorno, cosa non avvenuta perché la Public Ruvo ha incassato la nona sconfitta stagionale su 14 gare.

Nel primo tempo sono tantissime le occasioni capitate in casa ruvese, come al solito non sfruttate, a differenza degli avversari che giungono all’intervallo sullo 0-2. Nella ripresa i foggiani triplicano nel parziale, ma la rete è discussa dai padroni di casa perché sul fallo laterale la palla era uscita, proseguendo l’azione è arrivato il goal. La Public prova ad accorciare le distanze con Antonio Carrante, tentando di riaprire la gara.

Dopo il goal, mister Raffaele Turturo gioca la carta del portiere in movimento, che non porta i risultati sperati perché il Cus trova il gol dell’1-4 che chiude definitivamente il match.

Vanno fatti i complimenti al Cus Foggia, giunto in quel di Ruvo per disputare la sua partita e tornato a casa con tre punti, con i quali occupa attualmente l’ultimo posto utile per accedere ai play-off. Mentre in casa ruvese non c’è tantissimo da dire, visto che collezionano una nuova sconfitta, la quale non dà tantissimo morale per il proseguo del campionato.

Lascia il tuo commento
commenti