Il weekend sportivo

Ruvese, terza sconfitta stagionale col Top Player Minervino

Sul green del Comunale di Ruvo di Puglia i padroni di casa sprecano due rigori e 50 minuti di superiorità numerica. La compagine nerazzurra resta al secondo posto, ma scivola a -4 dalla capolista

Calcio
Ruvo di Puglia martedì 22 gennaio 2019
di La Redazione
Ruvese
Ruvese © RuvoLive.it

Terza sconfitta stagionale per la Ruvese che sul green del Comunale di Ruvo di Puglia.

Finisce infatti con il risultato di 3-1 la partita contro il Top Player Minervino, gara che vede i padroni di casa fallire ben due rigori e giocare 50 in minuti in superiorità numerica. La compagine nerazzurra resta al secondo posto anche se adesso scivola a -4 dalla capolista Hellas Laterza.

Sin dall’avvio è dominio territoriale dei padroni di casa, che attaccano alla ricerca del vantaggio, al 13’ il direttore di gara fischia un rigore per la Ruvese per un fallo subito da Pellegrini. Dal dischetto si presenta Del Vecchio che calcia malamente sulla destra del portiere e si vede respingere la conclusione. L’errore fa crollare psicologicamente i nerazzurri e sull’azione successiva il Minervino passa in vantaggio con un tiro dal limite di Santeramo, che supera Picca realizzando la rete dello 0-1. La Ruvese sembra sotto shock e il Minervino al 25’ si porta sullo 0-2, con Pompeano che sfrutta una disattenzione difensiva su corner dei padroni di casa e sigla il raddoppio dei suoi compagni. Dopo il doppio svantaggio i padroni di casa reagiscono con veemenza, iniziando ad attaccare a testa bassa. Al 41’ gli ospiti restano in dieci uomini per l’espulsione di Koné per doppia ammonizione e sulla seguente punizione Ndongo Ndzinga dal limite dell’area infila il pallone sotto l’incrocio dei pali portando il risultato sull’1-2, con il quale si conclude il primo tempo.

Nella ripresa la Ruvese riparte a testa bassa e al 5’ potrebbe riportare la contesa in parità, con l’arbitro Petruzzella che assegna un calcio di rigore per un fallo di man,o tra le proteste veementi degli avversari (a farne le spese è Sansonna che viene spedito sotto la doccia anzitempo lasciando il Minervino in 9). Dal dischetto si presenta Ndondo Ndzinga, ma sbaglia con la palla che si stampa sul palo e va sul fondo. Nonostante l’errore, vista anche la doppia superiorità numerica, i padroni di casa continuano ad attaccare a testa bassa alla ricerca del pareggio, con il Minervino chiuso completamente a difesa del risultato. Al 60’ arriva l’incredibile terza rete degli ospiti con il neo entrato Sanluca che sfrutta un rinvio dei propri compagni per involarsi verso Picca e realizzare la rete dell’1-3. La Ruvese non si arrende e continua ad attaccare, ma non sembra proprio giornata. Al 70’ ennesima ingenuità con Di Terlizzi - entrato da pochi minuti - che si fa espellere per insulti all’arbitro. Gli ultimi venti minuti di gara vedono i nerazzurri spingere alla ricerca del goal che potrebbe riaprire la partita, ma nonostante un dominio nel possesso palla le occasioni stentano ad arrivare e i tanti cross non vengono sfruttati dagli attaccanti di casa, lasciando il risultato invariato sull’1-3 con il quale si conclude la gara.

Prossimo impegno domenica 28 gennaio alle 10.30 in quel di Bisceglie in casa della Virtus Bisceglie.

Lascia il tuo commento
commenti