Girone F

Futsal serie B, Silvio Dell’Olio capocannoniere

Il laterale ruvese delle Aquile Molfetta: «Non avrei mai immaginato di raggiungere questo risultato, voglio condividere il traguardo con tutti i miei compagni e l'intero staff tecnico della squadra»

Calcio
Ruvo di Puglia mercoledì 08 maggio 2019
di Giuseppe Tedone
Silvio Dell'Olio
Silvio Dell'Olio © Asd Sefa Molfetta

Continuano le buone notizie riguardanti gli sportivi ruvesi. Terminato il campionato di serie B di calcio a 5, si sono già disputate le prime gare valevoli per le semifinali play-off per la promozione in serie A2. Nel girone F erano inserite sei formazioni pugliesi, Futsal Canosa, Capurso, Giovinazzo C5, Volare Polignano, Manfredonia C5 e Aquile Molfetta. Proprio queste ultime due si stanno affrontando in semifinale.

Al termine della stagione il capocannoniere è stato il laterale ruvese Silvio Dell’Olio, che ha realizzato un bottino di 30 gol davanti a tantissimi suoi colleghi anche stranieri. Secondo classificato è stato il brasiliano Oscar Morgade del Giovinazzo C5 con 25 reti.

Immaginavi a fine stagione di essere il capocannoniere del girone F?

«Non ho mai Immaginato di essere il capocannoniere della serie B nel girone F, ma ho sempre creduto in tutto quello che ho fatto sin dal primo giorno. È il risultato di un lavoro svolto con tanto sacrificio e professionalità. Sono contento di aver raggiunto questo traguardo con l’aiuto dei miei compagni di squadra e con tutto lo staff tecnico»

Come giudichi questo risultato, considerato che la maggior parte delle squadre è composta da giocatori stranieri?

«Questo mi rende ancor più orgoglioso di quanto fatto quest’anno. Per me è stato ancor più difficile perché prima del futsal ho un lavoro a cui devo la priorità e pertanto ho sempre cercato di conciliare gli impegni senza tralasciare la professionalità e l'abnegazione che mi hanno sempre contraddistinto».

L’anno prossimo vorrai superare questo record?

«Per me quest’anno è stata un’ottima stagione sia per il raggiungimento di questo traguardo ma anche per aver raggiunto i playoff con un gruppo al primo anno di serie B della società. È stato un obiettivo raggiunto con sudore ma vivendo tante emozioni. Mi chiedi se l’anno prossimo vorrò superare questo record ? Beh.. sicuramente ci proverò, perché come nella vita anche nello sport penso sempre in grande fissandomi obiettivi sempre più difficili da raggiungere. Continuerò a lavorare come sempre ho fatto cercando di raggiungere prima gli obiettivi comuni della squadra».

Adesso cosa ti aspetti dalle due gare di semifinale play-off?

«Ora testa ai play-off. Il Manfredonia è un'ottima squadra che merita come noi di giocarsi questi playoff. Rispetteremo gli avversari giocando la nostra partita e cercando di staccare il pass per la finale. Sappiamo che non sarà facile ma siamo consapevoli della nostra forza».

Dopo la sconfitta in gara 1, pensi che potete ribaltare il risultato nella seconda semifinale, trascinati anche dal vostro pubblico?

«Sabato per noi è una partita importantissima! Tutti noi crediamo di potercela fare! Il pubblico sarà il nostro punto di forza...con il loro immancabile supporto cercheremo di ribaltare il risultato dell'andata per qualificarci alla finale playoff. Nella partita di sabato scorso, persa per 2-0 in quel di Manfredonia, abbiamo commesso molti errori sui quali stiamo lavorando in questa settimana. Noi ci crediamo e lo faremo fino all’ultimo secondo».

Lascia il tuo commento
commenti