Finale del Torneo Esperia Cup

Gol decisivo all'Atalanta, una favola chiamata Diego Carlucci

Mister Fabio Di Domenico: «Non credevo potesse succedere, e una lacrimuccia é scesa giù, forse più intensa e forte dell'urlo a squarciagola con il quale ho esultato. Siamo tutti orgogliosi di lui»​​

Calcio
Ruvo di Puglia sabato 11 maggio 2019
di Giuseppe Tedone
Diego Carlucci
Diego Carlucci © Fc Di Domenico

La città di Ruvo di Puglia ha sempre avuto una buona tradizione calcistica, dimostrazione ne è la presenza di scuole calcio che accolgono bambini il cui sogno è quello di calcare campi importanti, proprio come i loro miti.

La Fc Di Domenico è ormai una realtà molto consolidata in città, e proprio un suo giovanissimo atleta, Diego Carlucci, ha partecipato al Torneo Esperia Cup, dopo aver ricevuto la convocazione per un periodo di prova con la società dell’us Sassuolo, ennesima squadra di serie A interessata ai ragazzi della scuola calcio ruvese. Il Sassuolo è arrivato in finale e ha affrontato i pari età (classe 2006) dell’Atalanta. La partita è terminata con il risultato di 1-0, grazie ad una bellissima rete proprio di Carlucci, che con un pallonetto ha scavalcato il portiere avversario.

Non poteva concludersi meglio quest’esperienza per l’atleta ruvese, che non dimenticherà sicuramente la bellissima avventura. Considerati il suo talento e la sua età (13 anni), si comincia ad intravedere per lui la possibilità di diventare un futuro campione.

Arriva anche la soddisfazione direttamente del mister Fabio Di Domenico. «Se avessi pensato a un bel finale di questi tre giorni – ha detto -, non avrei potuto immaginare di meglio. Non credevo potesse succedere, e una lacrimuccia é scesa giù, forse più intensa e forte dell'urlo a squarciagola con il quale ho esultato al gol. In un secondo una carrellata di istanti, otto anni di immagini di questo ragazzo che si sono susseguite nella mia mente; un flashback dai suoi cinque anni agli attuali 13. La ricerca del miglioramento continuo di qualità naturali, il lavoro sull'aspetto caratteriale e temperamentale, la ricerca continua di gestualità tecniche da migliorare, e poi ripetere e ancora ripetere. Oggi è un giorno fantastico per tutto il movimento della Fc Di Domenico, non solo per Diego Carlucci. È l'esempio dimostrato che la perseveranza, la passione, l'allenamento continuo, il lavoro, portano sempre dei risultati. Oggi siamo tutti orgogliosi di questo ragazzo attorno a cui ho sentito il sostegno e l'affetto dell'intera società.

Si è trattato di un’esperienza fantastica per il ragazzo ed estremamente gratificante per tutto il movimento della Fc Di Domenico. Un torneo durante il quale Diego ha colto la sua opportunità, mostrando qualità a noi già note, ma che occorreva mettere in luce in una situazione altamente professionale e qualitativa. Lui lo ha fatto in maniera determinante, risultando tra l'altro decisivo nella vittoria in finale del Sassuolo contro l'Atalanta, con un gol da attaccante puro e di pregevole fattura. Sono soddisfatto e contento per il ragazzo e per l'evoluzione positiva della nostra scuola calcio, che con lavoro, professionalità e competenza sta divenendo nel tempo fucina di ragazzi monitorati dai grossi club».

Lascia il tuo commento
commenti