Coppa

L'u.s.d. Ruvese si aggiudica il primo confronto contro la Virtus Andria

Damiano Giangaspero: «Finalmente siamo ritornati al successo dopo varie sconfitte. Potevamo subire la rete del 5-2. Adesso dobbiamo prepararci per la gara di domenica contro il San Severo»

Calcio
Ruvo di Puglia venerdì 29 novembre 2019
di Giuseppe Tedone
U.s.d. Ruvese - Virtus Andria
U.s.d. Ruvese - Virtus Andria © Usd Ruvese

Nell’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Puglia, la Ruvese vince per 5-2 contro la Virtus Andria, formazione di prima categoria. La qualificazione agli ottavi si deciderà giovedì 12 Dicembre ad Andria.

Avvio di gara equilibrato con le squadre che si studiano: al decimo minuto, prima occasione per i padroni di casa, conclusione da fuori area di Roberto Pellegrini respinta con l’aiuto della traversa dal portiere ospite De Blasio. Al 19’ minuto gli ospiti passano in vantaggio con Alessandro Di Vietri che sfrutta un errore difensivo e sorprende con un tiro dal limite il portiere nerazzurro Picca. La Ruvese si mette subito alla ricerca del pareggio che arriva al 28' minuto con Giuseppe Di Terlizzi il quale, su corner calciato da Alfonso Maggio, insacca di testa per la rete del 1-1. Al 35’ minuto arriva il vantaggio dei nerazzurri con Nunzio Desimine che sfrutta un cross dalla destra di Daniele De Palma e di testa trafigge De Blasio. Il primo tempo termina 2-1.

Nella ripresa, parte forte la Ruvese e al 52’ arriva la terza rete con Grudian Precetaj che di testa insacca la rete del 3-1. Al minuto 62’ Desimine servito da Pellegrini si incunea in area di rigore e con un tiro a girare realizza la rete del 4-1. Al minuto 64’ la Virtus Andria rimane in 10 uomini causa l’espulsione per doppia ammonizione di Di Chio per un fallo ai danni di Desimine. Al 72’ arriva la seconda rete degli ospiti con Francesco Troia che, dai 30 metri, lascia partire un tiro che si infila sotto l’incrocio dei pali dell’incolpevole Picca. Pronta risposta dei nerazzurri con Alieu Jallow che al minuto 78 si invola verso De Blasio e insacca per la rete del 5-2. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro D’Aulisa della sezione di Barletta decreta la fine del match.

Finalmente possiamo commentare un successo, anche roboante - dichiara al termine l'allenatore Damiano Giangaspero -. Sono contento per i miei ragazzi, perchè con voglia e grinta, sono riusciti a portare a casa la prima gara, o meglio il primo tempo, visto che si giocherà ancora il secondo.

Potevamo evitare anche di subire la rete finale del 5-2: l'attaccante andriese ha realizzato un bellissimo gol. La qualificazione al passaggio successivo è ancora aperta, visto che la Virtus Andria è un'ottima squadra, milita in prima categoria e, quindi,al ritorno affronteremo una squadra che vorrà vendicarsi a tutti i costi.

Ci godiamo questa vittoria e, archiviata momentaneamente questa parentesi, possiamo rituffarci nel clima campionato e da subito cominceremo a preparare al meglio la gara di domenica prossima, dove in casa arriverà la Gioventù San Severo: anche qui dobbiamo ritrovare il successo che manca dalla gara contro il Trinitapoli».


Lascia il tuo commento
commenti