Serie C2

Ancora una sconfitta per l’asd Byre Ruvo: l’Audax Rutigliano espugna il Polivalente per 2-5

Il mister Giuseppe Campanale:«Nonostante la sconfitta, non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi. Rispetto alle gare precedenti non c’è alcun passo indietro. Usciremo da questa situazione»

Calcio
Ruvo di Puglia lunedì 13 gennaio 2020
di Giuseppe Tedone
Asd Byre Ruvo - Audax Rutigliano
Asd Byre Ruvo - Audax Rutigliano © Asd Byre Ruvo

Sabato pomeriggio si è disputata la tredicesima e ultima giornata del girone d’andata del campionato di serie C2 di C/5.

Al Polivalente di Ruvo si affrontavano i padroni di casa dell’asd Byre Ruvo e l’Audax Rutigliano, che prima di questa sfida erano divise in classifica di 5 punti, con la squadra avversaria al penultimo posto, mentre all’ultimo quella ruvese.

Nonostante il risultato finale sia stato di 2-5, il match era iniziato benissimo per i ragazzi del mister Giuseppe Campanale, visto che al 2’ minuto la gara si era subito sbloccata grazie alla rete messa a segno dall’ultimo arrivato in casa Byre, Michelangelo Sciancalepore.

Incassato il gol di svantaggio c’è subito la reazione degli uomini di Umberto Cassano, che in pochi minuti riescono a pareggiare il risultato con la rete di Leonardo Ranieri (che realizzerà una doppietta personale). Con questo parziale le due squadre vanno all’intervallo.

Nella ripresa l’Audax Rutigliano ribalta la situazione portandosi in vantaggio ancora con Ranieri, ma la Byre Ruvo non demorde nonostante sia passata in svantaggio, riuscendo a riagganciare la squadra ospite grazie al gol del capitano Fabio Di Bisceglie.

Subita la rete del pareggio, la squadra rutiglianese riesce a ritornare in vantaggio con il laterale Giuseppe Giannone, a cui seguirà la rete del 2-4 di Angelo Antonio Cardone.

Sotto di due reti, il mister ruvese Campanale si gioca la carta del portiere in movimento, provando in tutti i modi a riaprire il match, visto che la gara sta terminando, subendo il gol del 2-5, che chiude definitivamente il match con il difensore Leonardo Di Tommaso.

Si chiude così il girone d’andata e da sabato prossimo inizierà quello di ritorno, e per gli uomini della Byre Ruvo si spera possa iniziare un nuovo campionato. I celesti-nero proveranno a sfruttare un altro turno casalingo dove affronteranno l’Eraclio C/5.

Dal tuo arrivo sapevi che ci sarebbe stato molto da lavorare: non ti aspettavi questi due risultati?

«Subentrare a un allenatore non è mai semplice. Se il gruppo poi è giovane e non conoscitore della categoria lo è ancora di più. Ma ho trovato un bellissimo ambiente, tra i migliori in cui abbia operato, un ambiente in cui si parla di sport e progetti a lungo termine!

Sapevo non sarebbe stato semplice l'inizio, ma speravo di raccogliere qualche punto in questi 2 primi match, punti che purtroppo non sono arrivati.

I ragazzi si stanno impegnando molto in allenamento, in partita ci sta mancando qualcosa nella determinazione, soprattutto in fase realizzativa. Con determinazione e caparbietà, sono certo, riusciremo a cambiare rotta».

In questi casi c’è poco da dire:, cosa ti senti di dire ai tuoi ragazzi?

« Ai miei ragazzi dico che i momenti bui capitano a tutti, nella vita di tutti i giorni e nello sport. Questo è il nostro momento buio.

Ma come tutti i momenti bui bisogna lottare per uscirne il prima possibile. Sta a noi il dovere di mettercela sempre tutta. Alla fine sono certo otterremo quanto vogliamo.

Ma tocca guadagnarselo con umiltà e sacrificio, lottando fino all'ultimo secondo».

Sei sempre più convinto di aver accettato questo progetto?

« Assolutamente si, queste due sconfitte non mi abbattono, anzi mi stimolano ulteriormente a lavorare e perfezionare il nostro gioco.

Ho trovato un bellissimo ambiente, un bel gruppo. Giovani ambiziosi che stanno facendo tanto per questo paese e per la Byre.

È giusto crederci fino alla fine, ricordiamo che siamo alla nostra prima esperienza in C2. A noi il compito di mettercela tutta. A fine stagione vedremo poi dove saremo per valutare il prosieguo.

Per ora rimaniamo concentrati sul presente».

Lascia il tuo commento
commenti