Questa sera alle 20.30

In scena “Passione e Gaudio” della Rubis canto

​Nella chiesa di Santa Lucia un recital per voci, soli e coro ispirato a Passione, Morte e Resurrezione di Gesù Cristo. La direzione artistica e musicale è a cura del maestro Nicola Bucci​

Spettacolo
Ruvo di Puglia martedì 16 aprile 2019
di La Redazione
Passione e Gaudio
Passione e Gaudio © Rubis canto

Questa sera alle 20.30 nella chiesa di Santa Lucia, nell’ambito della rassegna “Ruvo a primavera”, l’associazione corale polifonica Rubis canto, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune presenta “Passione e Gaudio”, un recital per voci, soli e coro ispirato a Passione, Morte e Resurrezione di Gesù Cristo.

I testi, tratti dal Vangelo di Matteo, da Jacopone da Todi, B. Pasternak, D. M. Turoldo e F. Tammacco, saranno letti e interpretati dal gruppo di recitazione allestito all’interno dell’associazione con le voci di Marina Testini, Daria Lamanna, Rosanna Stragapede e Fulvio Bucci; mentre le musich,e tratte dal Laudario 91 di Cortona, da J. S. Bach, G. F. Haendel, G. B. Pergolesi, M. Frisina e G. Russo, saranno interpretate dal coro polifonico femminile e dalle allieve del Laboratorio di canto solistico Vittoria Di Bisceglie, Mariateresa Cantatore, Daria Lamanna e Manuela Roselli. La parte strumentale è affidata al pianista e organista Corrado Fondacone con la collaborazione di Mariateresa Cantatore al flauto traverso e Fulvio Bucci alle percussioni. La direzione artistica e musicale è a cura del maestro Nicola Bucci.

“Passione e Gaudio” è un'opera nella quale i linguaggi artistici s’intrecciano, “tingendo” la Sacra Passione di Cristo non solo di sangue ma anche di poesia, di musica, di melodie. Una reinterpretazione del dolore che attraversando l’Essere dell’uomo nei secoli, si manifesta nel tempo dell’uomo di oggi, con i suoi lati fragili; quando ancora l’uomo soccombe all’eruttazione del potere, all’abuso, alla prevaricazione del più forte.

L'associazione ha progettato per il 2019 una serie di iniziative finalizzate alla celebrazione dei suoi 30 anni di attività (1989-2019), un periodo che ha visto l'avvicendarsi al suo interno di tanti giovani che hanno voluto e potuto manifestare e praticare la passione per la musica e il canto. Tanti sono stati, in tutto questo tempo, i progetti e i concerti realizzati, sempre con la collaborazione di musicisti professionisti sia locali sia provenienti dalle zone limitrofe, e con la partecipazione di un pubblico sempre numeroso e generoso. Anche le Amministrazioni comunali hanno sempre condiviso e sostenuto le diverse iniziative. «Il canto è gioia, è vita, è palpito e passione, aggrega, unisce e affratella. E noi - commenta il maestro Bucci - confidiamo in quanti vorranno seguirci e sostenerci ancora per altri 30 anni».

L'evento sarà trasmesso in diretta tv su Telesveva (canale 17 del digitale terrestre) grazie alla "Martinelli film produzioni" di Nicola Martinelli per la regia di Nicola Ieva.

Lascia il tuo commento
commenti