Quinta edizione

Domani appuntamento con "La Sagra del panzerotto"

​L'evento è inserito nel calendario dei festeggiamenti dedicati alla Beata Vergine Addolorata. La serata, condotta da Domenico Lobascio, prevede le esibizioni degli allievi dell'Accademia dei talenti​​

Spettacolo
Ruvo di Puglia venerdì 13 settembre 2019
di La Redazione
panzerotti
panzerotti © n.c.

La Confraternita Purificazione Addolorata presso la chiesa di San Domenico di Ruvo di Puglia organizza, come ogni anno, un momento di festa per tutta la città all’insegna della musica, del ballo e del gustosissimo panzerotto fatto con la migliore ricetta tradizionale locale.

Domani, sabato 14 settembre, nell’ambito dei festeggiamenti del Settenario dedicato alla Beata Vergine Addolorata, alle 20 nel giardino dell’Oratorio Pio XII (con ingresso libero da via Massari) si terrà la Sagra del Panzerotto, giunta alla sua 5° edizione.

Questa manifestazione, voluta fortemente sin dal 2015 dal Priore Antonio De Venuto, supportato dal Consiglio di Amministrazione, sarà presentata e animata da Domenico Lobascio

Anche quest’anno, è stata riservata una vetrina allo spettacolo offerto da una scuola di ballo del territorio. Infatti la serata sarà allietata dall’associazione sportiva dilettantistica e culturale “Accademia dei talenti” di Ruvo di Puglia, con le esibizioni artistiche e coreografiche dei suoi allievi, coordinati dal maestro Marco Minafra.

Questo momento di folklore rappresenta un mix ben riuscito di tradizione religiosa in onore a Maria Addolorata e di convivialità fraterna.

Il panzerotto, creato, farcito e fritto al momento dalle Consorelle della Confraternita che con molta dedizione applicano la ricetta caratteristica delle donne antiche di Ruvo di Puglia, viene preferito da adulti e bambini per la sua bontà è sofficità.

Alle 23, a conclusione di tutta la manifestazione, sarà effettuata l’estrazione numerica relativa a una sottoscrizione istantanea a premi. Costo del ticket un euro.

La Confraternita “Purificazione Addolorata” di Ruvo di Puglia ringrazia il parroco e padre spirituale don Vincenzo Speranza che sostiene con favore l’evento e mette a disposizione la struttura dell’Oratorio.

Lascia il tuo commento
commenti