Il weekend sportivo

Vince la Tecnoswitch, perde la Michele Caroli

Le ragazze continuano la striscia positiva battendo Bitonto, i ragazzi si arrendono pur disputando un’ottima prova contro la capolista Gravina. Alessandra Parisi: «Per me è stata la partita dell’ex»

Volley
Ruvo di Puglia martedì 06 marzo 2018
di Giuseppe Tedone
Tecnoswitch
Tecnoswitch © RuvoLive.it

Il bilancio della domenica pallavolistica ruvese è di una vittoria e una sconfitta, gli uomini escono perdenti dal big match contro Gravina, mentre ottengono un risultato fondamentale le ragazze nel derby contro la Jet Long Bitonto.

La prima era una gara molto attesa dalla squadra ruvese, che avrebbe voluto fare uno scherzetto alla squadra murgiana che non aveva perso nemmeno una gara. La Michele Caroli le ha provate tutte, anche se è andata in svantaggio di due set (21-25 e 19-25), ma è stata brava nello strappare almeno un parziale alla squadra ospite (25-20), provando a prolungare la gara e portando Gravina al tie-break; ma non è servito perché la prima della classe, dopo il set perso, ha rialzato subito i ritmi di gioco, anche se ha dovuto faticare più del previsto per ottenere l’intera posta in palio. Il quarto set è terminato sul 23-25. Onore ai ragazzi della Michele Caroli che se la sono giocata contro la corazzata del girone.

A beneficiarne di questa sconfitta è la New Volley Polignano che, battendo Castellana Grotte, scavalca proprio i ruvesi al secondo posto per un solo punto. Nella prossima gara la Michele Caroli farà visita al Volley Gioia.

«Abbiamo affrontato una squadra di categoria superiore alle altre - afferma Francesco Pittò -, Gravina è giunta a Ruvo da imbattuta e ha proseguito a discapito nostro quest’imbattibilità. I ragazzi hanno disputato una buona gara, anche se c’è un po’ di rammarico per il primo set perso per 21-25, che alcune sviste arbitrali hanno indirizzato in favore dei gravinesi. Nel secondo set siamo partiti malissimo andando sotto 4-12, per poi pareggiare i conti sul 19-19 e proprio lì Gravina ha inserito la marcia in più per aggiudicarselo. Successivamente c’è stata la reazione da parte della squadra, comunque mi ritengo più che soddisfatto della prestazione; continuando così Ruvo può lottare per il secondo posto.

Ora bisogna subito rimettersi in careggiata e pensare alla gara successiva, sperando di poter tornare a casa con una bella vittoria, anche se il nostro prossimo avversario non sarà facile da affrontare. Di solito, dopo una caduta, si cerca di rialzarsi subito e i nostri giocatori impareranno molte cose da questa sconfitta».

Le note liete arrivano dalla Tecnoswitch Ruvo che, battendo il Jet Long Bitonto, allunga a sei risultati la striscia positiva (a parte la sconfitta contro la prima della classe Noci). Gara dominata dall’inizio alla fine dalla squadra rubastina, anche se nel primo set Ruvo ha rischiato di buttare via i punti di vantaggio accumulati, commettendo sei errori di fila e permettendo a Bitonto di rifarsi sotto nel punteggio; ma alla fine la Tecnoswitch è stata brava a non complicarsi del tutto la vita. Gli altri due set sono andati in scioltezza, terminando con i punteggi di 25-21, 25-15, 25-18. Con questi 3 punti le ragazze ruvesi salgono in classifica a quota 28 punti. Tutte le giocatrici hanno disputato una partita solidissima, ma tra le tante spicca un’ottima prestazione della giovane Alessandra Parisi.

«Per me è stata la partita dell’ex - dichiara a fine gara -, visto che ho giocato proprio a Bitonto. Ci tenevo tanto a disputare un’ottima gara proprio contro la mia ex squadra. Anche se potevo continuare il percorso con loro ho scelto il progetto Ruvo e sono contenta della scelta fatta, prendendomi anche una “vendetta sportiva”. Non è stato un caso che l’ultimo punto della partita l’abbia ottenuto con uno dei miei colpi preferiti. Ho disputato la gara da vera professionista, e sono contenta di aver portato a casa i 3 punti.

Sono molto soddisfatta della stagione che sto disputando, mostrando in ogni gara tutta la mia bravura e sono molto contenta di far parte di un gruppo meraviglioso».

«È stata una partita molto importante per continuare la serie positiva - afferma il coach Donato Incerti - intrapresa nelle ultime sei partite. Rispetto alla gara contro Corato siamo riusciti a non lasciare nessun set alle nostre avversarie, anche se nella partita di ieri ci sono state delle amnesie da parte delle mie giocatrici.

Con questi tre punti consolidiamo il sesto posto in classifica e proveremo da qui fino alla fine a toglierci altre soddisfazioni».

Lascia il tuo commento
commenti