Terzo appuntamento della rassegna

Batteria e sassofono ruvesi nella rassegna "Jazz a Corte" a Trani

​Si tratta di Donato Castagna e delle sue incredibili prodezze con bacchetta e piatti, e del giovanissimo Vincenzo Di Gioia, il 16enne "bird" che volerà sugli acuti del grande maestro Charlie Parker​

Spettacolo
Ruvo di Puglia domenica 23 giugno 2019
di Irene Tedone
Castagna e Di Gioia
Castagna e Di Gioia © RuvoLive.it

Sarà che nelle sere d'estate il cielo tranese è particolare. Sarà che palazzo Beltrani è il luogo ideale per esaltare le arti. Sarà pure che le sonorità jazz non smettono di ammaliare un pubblico sempre più ampio. Sarà questo o quello o quell'altro ancora, ma oggi, 23 giugno, a Corte Davide Santorsola di sicuro non sarà una domenica come tante.

Il terzo imperdibile rendenz-vous della rassegna "Jazz a Corte", organizzata con il patrocinio dell'Assessorato alle Culture del Comune di Trani e inaugurata lo scorso 26 maggio a Palazzo delle Arti Beltrani, è con Ilario De Marinis quartet. Si, perché il numero perfetto è 3 più 1. Tre affermati musicisti come Nico Marziliano al piano, Donato Castagna alla batteria, Ilario De Marinis al contrabbasso (nella duplice veste di direttore artistico) più il piccolo genio del sassofono Vincenzo Di Gioia che se ci soffia dentro ne esce un talento indiscutibile.

Il totale è di quattro pezzi forti della musica, eccezionalmente insieme per celebrare uno dei più grandi sassofonisti della storia del jazz, l'indimenticato Charlie Parker.

L'orgoglio è vantare in una rassegna così importante due eccezionali musicisti ruvesi, Donato Castagna e le sue incredibili prodezze con bacchetta e piatti, e Vincenzo Di Gioia, il 16enne bird che volerà sugli acuti del grande maestro Parker.

Ornithology, A night in Tunisia, Swedish Schnapps, Donna Lee, My old flame, Cherokee, My little suede shoes, sono solo alcuni dei pezzi del repertorio di "bird" che il quartetto eseguirà durante una serata d'estate davvero speciale.

Lascia il tuo commento
commenti